Soldato americano assiste a un esperimento di tecnologia aliena

Un militare statunitense, avrebbe visto usare una tecnologia aliena in un bunker militare segreto e ha affermato che successivamente, c’è stato un attentato alla sua vita.

Un ex militare statunitense, D.C. Long, afferma che i Men in Black hanno tentato di ucciderlo per impedirgli di parlare dei legami che il governo degli Stati Uniti, avrebbe con la tecnologia aliena. Secondo lui, quando prestò servizio nell’esercito, una volta entrò in un hangar segreto e vi vide uno strano “esperimento antigravitazionale”. C’era una lastra di pietra monolitica, lunga 6 metri, che si librava senza sforzo nell’aria.

Long ha dichiarato che per mantenere il silenzio su ciò che aveva visto, è stato intimidito dal personale militare associato a questo progetto segreto. Addirittura, una volta sarebbe stato attaccato durante una sessione di paracadutismo, motivo per cui è quasi morto.

Tempo fa, l’uomo ha contattato l’ufologo Sean Ryan e gli ha raccontato ciò che ha visto mentre prestava servizio presso il 18° quartier generale aviotrasportato a Fort Bragg, nel nord della California.

Durante il suo servizio, si recò nella Carolina del Nord per assistere suo padre, che era un appaltatore militare, assunto dalle autorità per costruire un edificio, in cui i soldati venivano addestrati all’uso delle armi.

Una volta lì, è stato condotto dai soldati dalla base al sito di sviluppo, oltre l’hangar segreto Range 19 e lì, Long è diventato accidentalmente un testimone oculare di uno strano esperimento antigravitazionale con pesanti lastre di pietra.

L’ex militare ha dichiarato:

“Ho visto questa gigantesca lastra monolitica in piedi lì. All’inizio, non gli ho dato molta importanza, ma più ci siamo avvicinati e meglio ho sentito la sua intensa vibrazione. Era come essere a un concerto, accanto a uno degli altoparlanti che penetrava nel tuo corpo… ma senza il rumore”.

I soldati hanno condotto Long attraverso l’hangar molto rapidamente e presto è arrivato al cantiere, dove ha potuto vedere suo padre, ma solo per mezz’ora. Quando ha attraversato di nuovo l’hangar, Long vide lì tre lastre, accanto alla prima, due avevano la stessa dimensione.

L’uomo ha visto come queste lastre dall’aspetto pesante, venivano trasportate senza l’uso di speciali attrezzature da costruzione, come se non pesassero quasi nulla.

Il giorno successivo, gli uffici del padre furono saccheggiati e la sua azienda fallì. Quando Long ha chiesto a suo padre: “Pensi che questo abbia qualcosa a che fare con l’hangar Range 19?”, Lui ha risposto bruscamente: “Non menzionarmi mai più quel nome“. Il papà di Long è morto poco tempo dopo, di tumore aggressivo.

Il tentato omicidio

Durante un lancio di prova con il paracadute, Long si rese improvvisamente conto che una delle persone che aveva visto nel Range 19, era tra gli altri paracadutisti sullo stesso aereo con loro.

E quando si stava già preparando a saltare, quest’uomo gli si avvicinò:

Mi ha fatto l’occhiolino e non appena è stato dato il segnale di saltare, ho sentito il suo braccio abbassarsi. Ho sentito qualcosa colpirmi in faccia, ed è stato come uno shock statico. Quella persona è poi saltata giù dall’aereo, torcendomi il collo“.

Long è stato in coma per un mese e quando si è svegliato è stato riconosciuto disabile e licenziato dall’esercito. Per molto tempo ha taciuto sulla sua esperienza, ma poi ha cambiato idea:

Posso affrontare la perdita della mia carriera militare, mi sta bene, non pensavo che l’avrei fatto per sempre. Ma non voglio che le persone in questo paese rinuncino alla loro libertà e pensino che il governo stia facendo loro un favore”.

Secondo Long, molti altri ex militari statunitensi hanno affermato di essere stati minacciati o di aver ricevuto offerte di denaro, per rimanere in silenzio.

Qua sotto vi lasciamo alcuni articoli che potrebbero interessarvi.

Chirurgo militare afferma di aver fatto più di 3000 autopsie sugli alieni
Marco Buoso è un esperto del mistero a livello internazionale, con grande esperienza nelle indagini. Il suo contributo è molto importante per il team, considerato uno dei più saggi e dotato di grande saggezza. Buoso ha dedicato la sua vita alla ricerca e alla comprensione dei fenomeni paranormali e misteriosi, accumulando una vasta conoscenza e competenza in questo campo. Attualmente si trova in Brasile dove sta investigando su alcuni fenomeni paranormali, mettendo a disposizione la sua esperienza e la sua competenza per portare alla luce la verità su questi misteri.
Iscriviti
Inviami notifiche
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
0
Ehi Sicarios! Vogliamo un tuo parere, lasciaci un commento!x