Black Adam è una delusione! Ecco i perché!

Eravate scettici già dall’annuncio? Noi si…

Black Adam , Warner Bros.’ l’ultimo film di supereroi basato sui fumetti della DC, è in lavorazione da quando lo studio ha avuto l’idea genuinamente ispirata di scegliere Dwayne “The Rock” Johnson per il ruolo di un terrificante analogo di Superman, meglio conosciuto per il fatto di combattere con i bambini. 

In Black Adam , puoi chiaramente vedere quanta speranza e fiducia la Warner Bros. ha riposto nell’idea che una figura antieroica più oscura e brutale potrebbe essere proprio ciò di cui il suo assediato universo cinematografico di film del mantello ha bisogno per tirarsi fuori quello che sembra un spirale di morte. 

Ciò che è più difficile da vedere, tuttavia, è come chiunque alla Warner Bros. ha guardato il Black Adam completatoe non l’ha riconosciuto immediatamente come l’ennesimo segno di quanto fosse diventato un posto disordinato il DCEU.

Black Adam, del regista Jaume Collet-Serra, racconta la storia di Teth-Adam (Johnson), un antico semidio dotato di poteri magici che per primo ha camminato sulla Terra come uomo mortale migliaia di anni fa nell’immaginario paese mediorientale di Kahndaq. 

Black Adam ha u supererrori!

Sebbene la maggior parte di Black Adam sia ambientata nell’attuale Kahndaq e segua Teth-Adam mentre cerca confusamente di capire cosa è successo alla sua nazione dopo essere scomparso un giorno nel passato, il film torna ripetutamente alla sua vita come un normale uomo per farti capire cosa lo spinge ad essere così com’è.

Prima che Teth-Adam diventasse un gigantesco e invulnerabile temporale a forma di wrestler professionista, era uno degli innumerevoli Kahndaqi ridotti in schiavitù costretti dal loro re tirannico a estrarre la loro terra per il suo Eternium, un metallo raro e luminoso le cui proprietà non sono mai veramente esplicitate. 

Per quanto brutale fosse la vita sotto il loro re, nessuno ha mai osato insorgere contro i propri oppressori per paura della morte. 

Ma le prime scene di Black Adam descrivono in dettaglio come tutto questo sia cambiato un giorno grazie al figlio di Teth-Adam, Hurut (​​Jalon Christian), un giovane ragazzo il cui atto di sfida ha scatenato una rivoluzione e successivamente ha portato alla sua morte.

Un uomo muscoloso e calvo che indossa un'enorme collana d'oro e abbraccia suo figlio, anch'egli calvo e morente.
Teth-Adam tiene in braccio il figlio morente.

Sebbene il retroscena di Black Adam sia sempre stato una parte importante per comprenderlo come personaggio, il modo in cui il film svela gradualmente cosa è successo alla sua famiglia e allo stesso tempo fa la timida su alcuni dettagli piuttosto ovvi è uno dei primi segni che la sceneggiatura di Black Adam non sta sparando su tutti i cilindri. 

Non è difficile capire il grande segreto che Black Adam si nasconde ai giorni nostri dopo che la professoressa Adrianna Tomaz (Sarah Shahi) lo ha svegliato da un sonno lungo secoli pronunciando la parola “shazam”. 

E per essere onesti, Black Adam non si sforza molto di mantenere nascosto il segreto o renderlo intrigante perché, una volta che Teth-Adam è in piedi e opera nel moderno Kahndaq, il film cambia drammaticamente per concentrarsi sul dare al suo protagonista il debutto più appariscente e pieno di omicidi del DCEU aveva ancora.

Allo stesso modo in cui Teth-Adam picchia spesso i suoi nemici con i pugni, Black Adam ti picchia in testa con l’idea che Kahndaq è stato ripetutamente assediato, occupato e ha un disperato bisogno di un Hero™ nel corso dei secoli. 

Se non fosse stato per il figlio ossessionato dal mantello di Tomaz, Amon (Bodhi Sabongui), Teth-Adam potrebbe impiegare più tempo per capire come i supereroi come Superman, Wonder Woman e Batman siano per il mondo moderno quello che il Campione di Kahndaq era una volta per il suo. Paese d’origine. 

Ma quando Teth-Adam si trova faccia a faccia con il primo dei tanti gruppi di soldati inviati per neutralizzarlo dopo che si è svegliato, Black Adam inizia a fare quello che fa praticamente ogni film di supereroi americani: trovare una moltitudine di modi diversi per creare l’omicidio ha un bell’aspetto.

Uccidere è sempre sbagliato, sempre.

Tanti supereroi quanti sono nel catalogo di IP della DC, ci sono solo tanti modi fantasiosi che Hollywood ha sviluppato per portare loro e i loro poteri sul grande schermo. 

Piuttosto che mettere Teth-Adam in situazioni fantasiose progettate per mostrare il suo set di poteri, Black Adam presenta invece una sovrabbondanza di sequenze d’azione viscerali in stile 300 che rallentano e accelerano per accentuare quanto sia indifferente il semidio mentre sta fulminando le persone con fulmini o lanciandoli in cielo prima che le loro spine siano schiacciate. 

Ma poiché il film non cerca mai di stabilire qual è la visione del mondo di Black Adam o come si sente riguardo a… qualsiasi cosa, il suo tentativo di inquadrarlo come un arbitro di giustizia solenne e sicuro di sé lo fa invece sembrare un sociopatico poco affascinante à laBrightburn .

Un uomo in un completo nero decorato con un fulmine luminoso e accentuato da un mantello nero con cappuccio.  Dietro l'uomo c'è un muro di fiamme da un'esplosione che ha causato.
Teth-Adam si allontana da un’esplosione che ha causato.

Gran parte di ciò che fa sentire Black Adam come uno strano errore di accensione è quanto innegabilmente carismatico sappiamo tutti che Johnson è capace di essere anche quando interpreta personaggi che non sei esattamente destinato a vedere come persone “brave”. 

Puoi vedere le sfumature di quel magnetismo e quanto più avvincente potrebbe rendere Teth-Adam mentre Black Adam introduce una curiosa nuova versione della Justice Society of America composta da Carter Hall / Hawkman (Aldis Hodge), Kent Nelson / Doctor Fate (Pierce Brosnan), Maxine Hunkel / Cyclone (Quintessa Swindell) e Albert Rothstein / Atom Smasher (Noah Centineo).

È quando la JSA si presenta a Kahndaq per combattere Teth-Adam che Black Adam ricorda quanto possano essere divertenti ed emozionanti le storie di supereroi, non importa quanto siano seri i loro personaggi principali. In netto contrasto con il modo poco ispirato in cui Black Adam mostra la forza di Teth-Adam, le sequenze d’azione del film con l’aerocinesi danzante del cielo di Cyclone e i trucchi teatrali del dottor Fate sono alcuni dei suoi più memorabili. 

Hawkman non ha mai avuto davvero bisogno del tipo di rebranding che ha portato tutti a prendere più seriamente l’Aquaman del DCEU , ma Hodge’s Hall emana un magnetismo e una mondanità che ti fa immediatamente desiderare di saperne di più su di lui, sulla sua squadra e sul tipo di presenza che hanno al di fuori di Black Adamo .

Un vecchio ingrigito che indossa una camicia blu e un giubbotto marrone chiaro sbatte i pugni con un uomo più giovane che indossa un'armatura dorata che è vagamente a tema uccello.  In primo piano si trova uno splendente elmo dorato che riflette la luce da tutta la stanza.
Pierce Brosnan nei panni del Dottor Fate e Aldis Hodge nei panni di Hawkman.

Ma l’arrivo della JSA a Kahndaq, e il modo in cui Black Adam li mette contro Teth-Adam, ha un modo sfortunato di evidenziare quanto sia esitante il film nel dire cosa vuole davvero dire sulla nostra ossessione culturale pop per i mitici superumani che hanno giurato di proteggerci . 

Avrebbe tutto il senso del mondo per Teth-Adam non avere nient’altro che furia e fulmini per i vigilantes stranieri che entrano nella sua casa. 

Questo film non è il massimo…ma…

Ma Black Adam smette di essere così logico, sia perché la Warner Bros. sa quanto potrebbe far sembrare irredimibile il personaggio agli occhi delle persone, sia perché lo studio ha dei piani piuttosto ovvi per lui in futuro.

Per coloro che stavano aspettando una grande, roboante celebrazione di quanto sia potente Black Adam che toglie anche la maggior parte del contesto narrativo che lo fa lavorare nel fumetto della DC, né Black Adam né la sua scena a metà dei titoli di coda deluderanno. 

Ma per chiunque speri che Black Adam possa effettivamente annunciare una nuova era di qualità e caratteristiche di supereroi sostanziali della Warner Bros., c’è sempre la possibilità che il prossimo film in cui apparirà possa essere buono.

Ecco altri articoli selezionati per te:

Mefisto: tutti pazzi per lui!
Donovan Rossetto ama l'informazione, ma è anche un videogiocatore e scrittore. Con una vasta conoscenza dell'industria videoludica, Rossetto offre una prospettiva unica e interessante su entrambi i temi. Inoltre, come scrittore, Rossetto ha saputo combinare la sua passione per gli UFO e i videogiochi in una serie di articoli e libri che hanno appassionato i lettori di tutto il mondo.
Iscriviti
Inviami notifiche
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
0
Ehi Sicarios! Vogliamo un tuo parere, lasciaci un commento!x