La Cina si sta preparando per deviare e proteggerci da un asteroide, che potrebbe colpire la Terra.

Un asteroide potenzialmente pericoloso, è una roccia spaziale la cui orbita è inferiore a 7,5 milioni di km dalla Terra e il cui diametro è uguale o superiore ai 100 metri.

Tali oggetti porterebbero conseguenze devastanti se colpissero la Terra. L’Unione Astronomica Internazionale, elenca un totale di 1.489 asteroidi potenzialmente pericolosi, questo non significa che tutti questi oggetti alla fine colpiranno la Terra, solo che hanno il potenziale per farlo.

Questo accade ogni 200 o 300 anni, motivo per cui la Cina si sta preparando a proteggerci dalla minaccia di un possibile impatto di un asteroide sulla Terra nel 2025.

Secondo il ministro della Difesa cinese Wu Yanhua, l’inizio dei test tecnologici è previsto alla fine del 2023.

I dettagli del progetto non sono al momento del tutto chiari, anche se quello che è noto è che la China National Space Administration (CNSA), sta lavorando a un sistema di allerta precoce terrestre e spaziale in grado di osservare gli asteroidi in avvicinamento e dare l’allarme.

Il gigante asiatico, non ha ancora determinato quale asteroide prendere di mira, la missione è stata annunciata come parte di un nuovo più ampio sforzo di difesa planetaria, che cercherà di catalogare e monitorare gli asteroidi vicini alla Terra, in particolare quelli che potrebbero rappresentare una minaccia per il nostro pianeta.

Alla fine, il piano è identificare un asteroide che potrebbe minacciare la Terra e inviare una navicella spaziale a scontrarsi con essa, cambiando la sua orbita, ma è ancora troppo presto e il progetto deve essere formalmente approvato.

La minaccia asteroide

Secondo il Global Times, gli impatti di asteroidi sono uno dei peggiori disastri naturali possibili che possono verificarsi, poiché il livello di distruzione che causerebbero, supera quello di qualsiasi altro.

Il potenziale danno che un impatto di un asteroide può causare, varia a seconda di una serie di fattori, in particolare le dimensioni e la NASA considera gli asteroidi di 140 metri o più di diametro, una delle principali preoccupazioni nel caso in cui colpissero il pianeta.

Secondo una ricerca del Davidson Institute of Science Education, in Israele, un asteroide con più di 140 metri di diametro, rilascerebbe una quantità di energia almeno mille volte maggiore di quella rilasciata dalla prima bomba atomica.

Qualcosa di ancora più grande, largo oltre 300 metri come l’asteroide Apophis, potrebbe distruggere un intero continente, un asteroide largo più di un chilometro, come il 2001 CB21, che è passato vicino alla Terra all’inizio di marzo, innescherebbe un cataclisma globale.

Qua sotto vi lascio alcuni articoli che potrebbero interessarvi.

Seguiteci su Facebook.

Condividi

About Marco Buoso

Marco ama i film d'azione, i grandi classici intramontabili ma anche le nuove serie come Casa di Carta e Narcos. Non solo si interessa al film o serie, ma ricerca curiosità su attori e notizie in anteprima.

View all posts by Marco Buoso
Iscriviti
Inviami notifiche
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti