Sony non è per nulla interessata, ma gli sviluppatori di Days Gone, hanno intenzioni serie…

Il game director di Days Gone ha rivelato di aver lanciato un gioco di Resistance a mondo aperto a Sony, dopo che era chiaro che la società non era interessata a un sequel del titolo PS4 di Bend .

Jeff Ross , che ha  lasciato Bend Studio nel 2020  dopo circa 20 anni in azienda, ha discusso apertamente dei suoi piani falliti per Day Gone 2 negli ultimi mesi.

E all’inizio di questa settimana ha attirato l’attenzione del pubblico e dei media affermando sui social media che gli era stato fatto pensare che Days Gone fosse un fallimento , nonostante avrebbe venduto circa 10 milioni di unità.

Parlando al live streaming di David Jaffe giovedì, Ross ha elaborato i suoi commenti e ha rivelato altri argomenti falliti, incluso un potenziale riavvio del suo sparatutto stealth Siphon Filter.

Penso che fosse morto all’arrivo“, ha detto del suo discorso per Days Gone 2.

È stato recensito a un livello proprio sopra lo studio, ma non credo che sia andato oltre. 

Le recensioni erano attraverso l’obiettivo di “il primo è stato un disastro in molti modi e non ha venduto in modo eccezionale” e “manteniamo questi ragazzi occupati“. “

Avremo un nuovo Resistance?

Ha aggiunto:

Era molto ovvio che non avremmo dovuto parlare di Days Gone quando stavamo lavorando in campo

Era chiaro che non era titolare e non c’era nulla nel campo [Days Gone 2] che facesse sentire bene il manager locale e il suo capo. 

Probabilmente è un fallimento del gruppo creativo… è stata solo una battaglia in salita”.

Alla fine, a Ross è stato chiesto se poteva riavviare il classico Siphon Filter per PlayStation , ha detto, ma non crede che ne sarebbe derivato un gioco completo.

“Era solo una domanda: ‘ci sono altre IP che abbiamo che possiamo usare?’ e l’unico altro IP era Siphon Filter”, ha spiegato “Ma onestamente, non ho idee su come riavviare Siphon Filter. Non mi interessava per niente”.

Ha aggiunto: “Era quasi come una domanda tipo ‘tienili occupati’: ‘Ehi ragazzi, perché non vi viene in mente qualcosa per Siphon Filter mentre capiamo cosa siamo fiduciosi nel lanciare’. Quindi non credo che sia mai stato genuino”.

Più avanti nello stream, il regista di Days Gone ha rivelato che la serie a cui era davvero interessato al riavvio era Resistance, la serie FPS di Insomniac Games rilasciata su PlayStation 3 .

Che strane combutte, senza sesso logico e immorali!

“Il discorso che stavo facendo era che Resistance open world sarebbe stato fottutamente fantastico”, ha detto. 

“C’erano tutti questi loop open world che abbiamo capito… si è quasi scritto da solo con Resistance: c’erano così tanti aspetti di quella proprietà che si prestavano al gameplay open world.

«Ma non erano interessati neanche a quello. Non so quanto bene abbia venduto. Erano interessati a qualsiasi cosa diversa da Days Gone 2.

Sony Interactive Entertainment  ha confermato che  Bend Studio sta ora lavorando a una nuova IP  e “si basa sui profondi sistemi open world che hanno sviluppato con Days Gone“.

Ecco altri articoli selezionati per te:

Condividi

About Donovan Rossetto

Esperto RetroGamer, scrittore, giornalista e divulgatore di tematiche legate al mondo del Mistero. Appassionato di StarWars e della nuova console Microsoft. Passa il tempo nella ricerca di verità e giocando all'Oculus! Uno dei più forti in Italia su CS:GO e sui giochi picchia-duro.

View all posts by Donovan Rossetto
Iscriviti
Inviami notifiche
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti