La serie: The Book of Boba Fett ha creato il Dibattito sulla sua nave

Il dibattito tra i fan di Star Wars sull’iconico nome della nave di Boba Fett si è riacceso quando la serie Disney+ Il libro di Boba Fett presentava il ritorno della cannoniera, che le didascalie ora chiamano “Firespray”.

Il dibattito nasce dalla Disney che spinge affinché il nome della nave venga cambiato dal nome precedente, “Slave 1”, nonostante più istanze del nome siano state utilizzate nel corso dei decenni senza problemi.

Anche se c’erano molte persone ancora molto appassionate del cambio di nome della nave, anche un certo numero di fan era contento dello scambio, citando che non gli piaceva l’originale all’inizio o che il nuovo suonava meglio. 

In effetti, per i nuovi fan che accedono alla serie, è necessaria una minore conoscenza della tradizione per comprendere il contesto dietro il nome della nave, che può essere visto come buono o cattivo a seconda del fan.

Allo stesso tempo, sembra che molti fan siano della stessa opinione: non importa come si chiami la nave, purché continui a produrre suoni fantastici e ad avere un aspetto fantastico quando fa le cose.

Boba Fett Episodio 4:

In una delle migliori scene dell’episodio 4 di Boba Fett, incontriamo il cacciatore di taglie Wookie Black Krrsantan, che sembra bere i suoi dispiaceri nella cantina locale.

Quindi procede a sfogare alcune delle sue frustrazioni su alcuni sfortunati giocatori d’azzardo, il che finisce con Krrsantan che strappa il braccio di un alieno prima di accettare di lavorare con Boba Fett.

Ma prima che ciò accada, il proprietario della cantina (interpretata da Jennifer Beals) tenta di ragionare con lui.

Inizia lodando Black Krrsantan come un grande gladiatore le cui spietate abilità di combattimento hanno attirato migliaia di persone a guardarlo in azione.

Tuttavia, continua spiegando che quelle tattiche non funzionano più. Tatooine è cambiato e Krrsantan dovrebbe cambiare con esso.

“In migliaia una volta hanno acclamato una tale esibizione”, dice, “ma quei giorni sono passati.
In questo luogo più civile in questi tempi più civili, ciò che una volta era celebrato nella sete di sangue dell’arena è ora visto come orrore e crudeltà.

Il personaggio di Beals sembra suggerire che la società sia andata oltre la sete di sangue dell’arena dei gladiatori, ma ha anche rivelato qualcosa di più grande?

La Nuova Repubblica ha davvero bandito del tutto i gladiatori?

Ecco altri articoli che potrebbero interessarti:

Condividi

About Vincenzo Ruggiero

Vincenzo Ruggiero, esperto MEME Italia, doppiatore di anime e spot pubblicitari. Fu il primo a portare il Flame nel mondo di Youtube!

View all posts by Vincenzo Ruggiero
Iscriviti
Inviami notifiche
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti