LockDown BoardGame: La nostra recensione

I giochi di società, sono in tutte le case, alcuni riempiono un pomeriggio, altri una giornata… ma in caso di un Lock Down? Ecco chi ci ha pensato!

LockDown BoardGame è un gioco di società della IDEAgames completamente made in Italy e sta per uscire ufficialmente in questi giorni. Il creatore è Andrea Gentile e in questo gioco vediamo tutta la sua creatività.

Una scatola incredibile in legno che racchiude circa 25 mazzi di carte, 2 dadi, un gettone Master e un sacco di Lock-Euro, la moneta usata in game. Non possiamo non parlare della qualità e dello stile di costruzione della confezione, una struttura ad incastro e il tutto illustrato con stile – calcolando che il coperchio lo utilizzeremo durante le nostre partite.

I mazzi sono davvero molti e tante sono le carte presenti in ciascuno (circa 500), ma non temete, non si possono usare tutte in una singola partita, questa tavola da gioco è stata studiata per rigiocarci un milione di volte, offrendo ogni volta una avventura tutta nuova, ma ora vi spieghiamo, non entrando nei dettagli, il perchè…

Come si gioca a LockDown BoardGame?

Possiamo giocarci con un minimo di 2 giocatori fino ad un massimo di 11, tra cui un Master sempre presente in game, quest’ultimo ha il compito di gestire un po’ tutta la partita, dettare i vincitori di alcune sfide, multare, leggere i DPCM, è praticamente escluso dal gioco pur avendo uno dei compiti più importanti, il gestire le regole in generale.

Ci sono stanze da affrontare in solo e stanze dove dovremo collaborare con un altro giocatore.

Agli altri giocatori verrà data una carta d’identità, questa sarà univoca e con diversi poteri utilizzabili in gioco, insieme a questa anche 500 Lock-Euro. Attenzione che insieme a tutto questo verranno distribuite le carte Lock, in queste è presente la nostra prossima spia, chi la riceve deve giocare a favore del Master, svantaggiando il resto della squadra, tenendo nascosto a tutti, Master compreso, il suo ruolo.

Dovremo percorrere il giro del tabellone, che mostrerà stanze di una casa comune, bagno, cucina, camera e via dicendo; in ognuna di queste, sfide completamente diverse, sembra di cambiare gioco di continuo, anche questi sono variabili in ogni round grazie al numero di carte presenti. Per farla breve non sarà mai la stessa esperienza anche se ricapitiamo nella medesima stanza più volte.

Ogni round cambiamo stanza, dopo ogni sfida diverse vincite in denaro e poi la lettura del DPCM, ma attenzione a non parlare durante questa fase, altrimenti arrivano delle multe salate da pagare con molti Lock-Euro.

I DPCM sono uno dei punti più divertenti in game, infatti ad ogni loro momento tutto si farà più divertente e fuori dagli schemi – potrebbe succedere che per un turno intero nessuno può parlare, ma solo proferire a gesti, invertire i posti, avere paura dei ragni può far aumentare le tasse o dei partecipanti devranno raccontare un loro segreto…molto meglio dei reali DPCM no?

Non volendo raccontare troppo di questo gioco per non rovinarvi le varie sorprese, ci limitiamo a spiegarvi il divertente funzionamento di qualche sfida:

Nella sfida “Film” ad esempio dovremo pescare una carta casuale e poi interpretare mimando un successo cinematografico al compagno di squadra, questo è sempre stato uno dei più grandi passatempi utilizzati da bambini, ma qui si vincono Lock-Euro, diventa tutto più competitivo.

Nella stanza con la sfida ” Crea la Storia”, avremo a disposizione 20 carte a coppia, con una parola ciascuna – bisognerà quindi creare una storia con tanto di titolo utilizzando queste parole…vi immaginate che racconti no-sense potrebbero uscire?

Chi vince? Ci sono diversi modi ottenere la vittoria

  • Sfida a tempo

Consiste nel darvi un tempo di gioco massimo, ad esempio 60 minuti e alla fine di questi valutare chi ha accumulato più Lock-Euro.

  • Sfida normale

Alla fine del giro delle varie stanze presenti, chi ha accumulato più Lock-Euro vincerà!

Attenzione che se il Master accumula 4.500 Lock-Euro, grazie anche alla Spia, la partita è vinta da loro, ma il più ricco può accusare la spia, se sbaglia perde metà dei suoi soldi, se indovina, la spia perderà il suo ruolo ed il Master dovrà consegnargli l’intero bottino raccolto.

LockDown BoardGame: La nostra recensione

Beh, è di certo un titolo unico nel suo genere, dalla scatola al suo contenuto, ovviamente anche grazie al divertimento che porta. È possibile giocare con i più piccoli, l’importante sarà non fermarsi alla stanza da letto ( 10 sfumature di Lock), in questo caso il gioco diventa VM18. Inoltre il tutto è moderno e interagisce con i nostri social!!!

In realtà avendo un unico obbiettivo, ci troveremo ad affrontare sfide talmente diverse tra loro che sembrerà di cambiare gioco ogni volta, sarà difficile annoiarsi, se non impossibile. Sono un appassionato di giochi da tavolo, dai più classici ai più moderni e rivoluzionari, ma questo è qualcosa di veramente unico e secondo me è un obbligo averlo nella propria collezione – per farvi capire il concetto, io sono un Gamer da tutta la vita e per giocarci spengo le console di gioco.

Un pezzo da avere anche per lasciare un bel ricordo di questo terribile momento che stiamo passando, un modo per non pensarci giocando ad un board-game dedicato, in famiglia, strano no?

Per concludere vi linkiamo dove acquistarlo:

Sito ufficiale

Pagina Facebook

Tutti gli uomini devono scegliere una partner per fare il baciamano, mi raccomando la mascherina!

DPCM Lockdown Boardgame

Condividi

About Donovan Rossetto

Esperto RetroGamer, scrittore, giornalista e divulgatore di tematiche legate al mondo del Mistero. Appassionato di StarWars e della nuova console Microsoft. Passa il tempo nella ricerca di verità e giocando all'Oculus! Uno dei più forti in Italia su CS:GO e sui giochi picchia-duro.

View all posts by Donovan Rossetto
Iscriviti
Inviami notifiche
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti