Gli Oni: i demoni giapponesi

Oggi vi parlo degli Oni, i demoni giapponesi che, secondo il folclore, vivono nell’inferno per punire i peccatori.

Gli Oni, i demoni giapponesi, sono secondo il folklore del Giappone, creature feroci che abitano originariamente il “Jigoku” (inferno), con corna appuntite, zanne affilate e artigli, responsabili di applicare punizioni ai peccatori. 

Tuttavia in altre versioni, vengono presentati come esseri benevoli, in grado di aiutare le persone che lo meritano.

Molto popolari nella cultura giapponese, gli Oni sono stati ritratti per secoli nell’arte e nella letteratura, dando origine a molti racconti e leggende nel Paese del Sol Levante.

Le origini degli Oni

Gli oni sono considerati un tipo di yokai (creature soprannaturali) nel folklore giapponese, come demoni od orchi. In origine, tutti gli spiriti, i fantasmi e i mostri erano conosciuti come “oni”. 

Nell’antico Giappone, il termine poteva riferirsi a quasi tutte le creature soprannaturali: fantasmi, divinità oscure, yokai, persino esseri umani, particolarmente crudeli e brutali. 

Tuttavia, i demoni femminili non sono chiamati “Oni,” ma sono conosciuti con il nome di Kijo. Secondo il mito, un Oni nasce umano, ma quando commette atrocità in vita, dopo la sua morte rinasce come demone.

Trasformati in esseri demoniaci, diventano orchi e brutali servitori del ‘Grande Signore Enma’, sovrano del Jigoku. Sono leggendari creatori di disastri naturali, diffusori di malattie e punitori dei dannati.

Il loro compito è infliggere molte punizioni e atrocità orribili.  Tutte queste torture non sono per tutti i peccatori, ma solo per coloro che non sono abbastanza cattivi da rinascere come gli Oni.

Ma secondo la credenza, quando un umano è così malvagio che la sua anima va oltre ogni redenzione, egli si trasforma in un Oni, ancora vivo, che semina terrore sulla Terra. 

Questi demoni trasformati, iniziano a vivere principalmente nelle montagne giapponesi e rappresentano un maggior pericolo per l’umanità.

Le caratteristiche

Gli Oni sono generalmente raffigurati come creature gigantesche con artigli e zanne affilate, capelli arruffati e uno o due lunghe corna che sporgono dalle loro teste massicce. 

Spesso appaiono sotto forma di umanoide, anche se a volte è stato dimostrato che hanno caratteristiche innaturali, come un maggior numero di occhi o dita.

Oltre ad avere una forza estrema, la pelle degli Oni ha vari colori, ma i più comuni sono: rosa, rosso, blu, verde e nero.

Qua sotto vi lascio un articolo che parla della leggenda chiamata Mani Pelose.

La spaventosa leggenda delle mani pelose

Seguiteci su Facebook.

Marco Buoso è un esperto del mistero a livello internazionale, con grande esperienza nelle indagini. Il suo contributo è molto importante per il team, considerato uno dei più saggi e dotato di grande saggezza. Buoso ha dedicato la sua vita alla ricerca e alla comprensione dei fenomeni paranormali e misteriosi, accumulando una vasta conoscenza e competenza in questo campo. Attualmente si trova in Brasile dove sta investigando su alcuni fenomeni paranormali, mettendo a disposizione la sua esperienza e la sua competenza per portare alla luce la verità su questi misteri.
Iscriviti
Inviami notifiche
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
0
Ehi Sicarios! Vogliamo un tuo parere, lasciaci un commento!x