Il marchio Huawei ‘Vision Pro’ potrebbe bloccare la vendita del nuovo visore Apple

È passata solo una settimana da quando Apple Vision Pro è stato rivelato al mondo e l’auricolare per realtà mista ha già una crisi di identità in preparazione. 

Secondo un rapporto di MyDrivers , il soprannome “Vision Pro” è stato registrato in Cina da Huawei, un produttore di dispositivi elettronici.

Il marchio afferma che Huawei ha diritti esclusivi dal 28 novembre 2021 al 27 novembre 2031. Huawei ha una linea di televisori Vision , che è probabilmente lo scopo del marchio Vision Pro, ma l’azienda ha anche una linea di occhiali con -in altoparlanti e microfoni per ascoltare musica e rispondere alle chiamate.

Prima del keynote del WWDC23, si ipotizzava che l’auricolare di Apple si sarebbe chiamato “Reality Pro” e il sistema operativo, che si chiama visionOS, sarebbe stato ” xrOS “. 

Apple Vision Pro: Timely Chinese-market availability in doubt thanks to  Huawei trademarking conflict - NotebookCheck.net News

Non è chiaro se Apple abbia cambiato i nomi all’ultimo minuto o se i nomi di cui si vociferava fossero stati usati per scoprire le persone che divulgavano informazioni ai media. 

Inoltre, non è chiaro se la legge sui marchi cinesi consentirebbe il nome Vision Pro poiché vi è aggiunto un logo Apple.

Apple non è nuova ai problemi con i marchi. Il più famigerato ha coinvolto l’iPhone, un marchio di proprietà di Cisco al momento della sua presentazione nel 2007. Le due società alla fine hanno raggiunto un accordo che consente a entrambe di utilizzare il marchio iPhone . 

I dettagli dell’accordo non sono stati rilasciati e alla fine Cisco ha smesso di utilizzare il marchio iPhone per i suoi telefoni IP. Apple ha anche avuto diverse controversie sui marchi con Apple Records nel corso degli anni.

Se le aziende non raggiungono un accordo e i tribunali si pronunciano a favore di Huawei, Apple non sarebbe in grado di vendere Vision Pro in Cina. Apple potrebbe rilasciare Vision Pro con un nome diverso, anche se è molto improbabile. 

Potrebbe anche chiamare l’auricolare qualcosa di diverso in Cina – non è noto se “Reality Pro” sia registrato da un’altra società in quel paese – ma ad Apple piace avere un marchio coerente, quindi è più probabile che Apple e Huawei finiscano in tribunale prima alla fine accettando un accordo.

Donovan Rossetto ama l'informazione, ma è anche un videogiocatore e scrittore. Con una vasta conoscenza dell'industria videoludica, Rossetto offre una prospettiva unica e interessante su entrambi i temi. Inoltre, come scrittore, Rossetto ha saputo combinare la sua passione per gli UFO e i videogiochi in una serie di articoli e libri che hanno appassionato i lettori di tutto il mondo.
Iscriviti
Inviami notifiche
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
0
Ehi Sicarios! Vogliamo un tuo parere, lasciaci un commento!x