Cose da Nerd Mistero

La polizia indaga sull’apparizione di un mostro simile a Nessie in una diga messicana

A volte si dice che ogni lago e fiume abbia ora o una volta vi abitasse un mostro, è risaputo che tutti i mostri di lago e fiume sono stati paragonati una volta o l’altra al famoso mostro scozzese di Loch Ness.

È anche noto che, come il mostro di Loch Ness, le prove dell’esistenza di questi criptidi sono fotografie o video sfocati e testimonianze di testimoni.

Ma ora un nuovo mostro arriva dal Messico, dove il governo del comune di Atizapán de Zaragoza ha annunciato che il suo dipartimento di polizia inizierà a pattugliare il suo lago alla ricerca di un “dinosauro” che gli abitanti credono viva sul fondo.

“I vicini della zona intorno a #PresaMadín hanno segnalato l’avvistamento di una grande sagoma nelle profondità del corpo idrico”

Il governo di Atizapán de Zaragoza ha scritto un tweet (@GobAtizapan).

Questo fatto si aggiunge ai commenti di #atizapenses che garantiscono che in fondo alla diga vive un dinosauro dedito alla protezione del luogo. Su richiesta dei cittadini, il governo di Atizapán de Zaragoza effettuerà pattugliamenti nella zona per chiarire il mistero.

Questo tweet, da allora cancellato , è stato pubblicato la scorsa settimana dal governo di Atizapán de Zaragoza, comune di Città del Messico (CDMX). Comprendeva una foto di quella che si ritiene essere una pinna dorsale e una grande sagoma sottomarina del mostro che vive nel bacino della diga di Madín.

Questo serbatoio si è formato quando il fiume Tlalnepantla ha fornito acqua potabile ai comuni di Atizapán e Naucalpan , oltre a fornire attività ricreative a quelli che sono considerati i migliori quartieri, come la canoa, la vela e la pesca.

Dal momento che è stata creata una diga, questa creatura potrebbe essere un mostro che è rimasto intrappolato, piuttosto che un dinosauro che si è nascosto nel posto per milioni di anni prima di occupare le acque del bacino mentre si riempiva.

Forse assomiglia più a Godzilla , una recente creazione che ha sollevato preoccupazioni sul fatto che il serbatoio potrebbe essere seriamente inquinato o forse il mostro è il prodotto di acque inquinate.

Take a dive with a real-life Godzilla (VIDEO) | Eerie Evolution | Earth  Touch News

Forse la creatura è una gigantesca carpa mutata, un pesce già in grado di vivere in acque inquinate che potrebbe aver generato la creatura e poi alimentato la sua rapida crescita in maniera cannibalistica.

Il rigonfiamento simile a una pinna nella foto può supportare questa teoria, così come uno studio pubblicato sulla rivista Environmental Pollution , che ha scoperto che la carpa embrionale esposta all’acqua da cinque diverse posizioni nel serbatoio ha causato embrioletalità, embriotossicità, anomalie congenite e stress ossidativo . in embrioni di carpa comune.

Sebbene queste siano certamente possibilità distopiche, una possibilità più logica è che la creatura sia solo una grande carpa o un pesce d’acquario che è stato rilasciato e allevato senza i vincoli dei nemici naturali. Oppure potrebbe essere uno squalo sfuggito alla prigionia o rilasciato intenzionalmente nel bacino.

Per coloro che sperano che ciò che la polizia di Atizapán de Zaragoza trova mentre pattuglia il bacino della diga di Madín sia un mostro che potrebbe essere migrato da un altro lago, questa non è una grande possibilità, poiché il Messico non è noto per nessun mitico clone di Nessie.

Tuttavia, ha un numero di mitiche creature acquatiche che potrebbero essere candidati perfetti nelle giuste circostanze. Il primo è Tlaltecuhtli, una divinità azteca che era un mostro marino che abitava l’oceano dopo il quarto Diluvio Universale.

Quando gli dei Quetzalcoatl e Tezcatlipoca la incontrarono per la prima volta, Tlsaltecuhtli era seduta sopra l’oceano con zanne giganti, pelle di coccodrillo e denti aguzzi pronta a divorare qualsiasi cosa sul suo cammino.

Tlaltecuhtli Goddess of the Earth | CGTrader

Sì, Tlaltecuhtli era una divinità femminile, solitamente raffigurata con un volto umano e braccia e gambe aperte.

L’altra possibile enigmatica creatura acquatica del folklore messicano è l’ ahuízotl , un animale simile a un cane con pelo nero liscio, mani umanoidi, uno sperone osseo sotto la coda e una punta della coda che sembra e funziona anche come una mano umana.

Anche un mito azteco, si credeva che l’ahuizotl vivesse in grotte sottomarine, dove aspettava che gli umani nuotassero o passassero, e poi li trascinava nella grotta per annegare e mangiare.

Ahuizotl (Monster) - Mexico - Deadly | Mythological creatures, Mythical  creatures, Creatures

Si diceva che l’ahuizotl mangiasse solo occhi, denti e unghie.

Gli esperti di folklore ritengono che la creatura possa essere stata basata sul coyote, ma odia l’acqua. Potrebbe anche essere stato l’istrice messicano, ma anche loro stanno fuori dall’acqua.

Gli unici animali acquatici simili potrebbero essere una lontra marina, un opossum acquatico o una specie sconosciuta di qualcuno con una strana coda.

Se vedi la foto pubblicata del mostro sconosciuto dal bacino della diga di Madin, è difficile immaginare che sia una di quelle creature sopra menzionate.

Potrebbe piacerti questo video:

Condividi
Iscriviti
Inviami notifiche
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
0
Ehi Sicarios! Vogliamo un tuo parere, lasciaci un commento!x