Oggi vi parlerò di 10 animali pericolosi che si trovano in Brasile e la maggior parte di essi vive in Amazzonia.

Il Brasile è uno dei paesi con la più grande diversità biologica al mondo e oggi vi mostrerò i 10 degli animali più pericolosi di questo paese.

1- Scorpione Giallo

Gli scorpioni gialli, anche da piccoli, sono quelli che provocano gli incidenti più gravi.  Il dolore del morso varia da moderato a molto grave e la persona inizia a sudare in modo eccessivo.

 La temperatura corporea scende e la pressione sanguigna aumenta, poi arrivano tremori, convulsioni, alterazioni cardiache, insufficienza respiratoria e vomito.

Quando a essere morso è un bambino di età inferiore ai sette anni, il rischio di mortalità è molto elevato. Lo scorpione giallo vive nelle regioni nord-est, centro-est e sud-est del Brasile.

2- Vedova Nera

La vedova nera è uno tra i ragni più pericolosi del paese, è piccolo, ma il suo veleno è super potente. Si può incontrare tra la vegetazione della spiaggia, nei banchi di sabbia e persino nelle aree urbane, il morso della vedova nera presenta arrossamenti nella parte attingita.

Oltre al dolore molto forte nel sito del morso, la vittima iniziare a sentire angoscia, agitazione, confusione mentale, dolore e contrazioni muscolari, rigidità dell’addome, variazioni della pressione sanguigna e del battito cardiaco. Tutto questo accompagnato da un’intensa sudorazione.

Se la persona non viene portata in ospedale per essere trattata con le dovute cure, può rischiare la morte.

3- Ragno delle banane

Questa specie di ragno appartiene alla famiglia dei Ctenidi ed è considerata da molti esperti uno dei ragni più pericolosi e letali al mondo.

Possiede un veleno molto tossico, di solito vivono in piantagioni di banane e possono essere trovati anche nei porti e in città; significa che mantengono frequenti contatti con gli esseri umani, in particolare con i lavoratori agricoli.

È un ragno di grandi dimensioni e aspetto imponente, i cui esemplari adulti di solito occupano l’intera superficie del palmo di una persona.

Le zanne grandi e forti consentono al veleno di essere facilmente inoculato e sono usate per difendere o per immobilizzare la preda. Se la persona morsa non viene soccorsa immediatamente, rischia di morire nel giro di poche ore.

4- Anguilla elettrica

Le anguille elettriche sono una specie di pesce che appartiene alla famiglia  G ymnotidae, è una specie unica del suo genere, con caratteristiche particolari.

Indubbiamente, la caratteristica più riconosciuta e anche più temuta di queste è la capacità di trasmettere correnti elettriche dall’interno del corpo verso l’esterno. 

Ciò è possibile perché il corpo di queste anguille ha una serie di celle molto speciali che ti consentono di emettere potenti scariche elettriche fino a 600 volts; vive nei fiumi e laghi dell’Amazzonia. 

L’anguilla elettrica usa questa sua caratteristica per difendersi, cacciare le prede e anche per comunicare con altre anguille.

5- Piranha

I Piranha sono pesci carnivori che appartengono alla vasta sottofamiglia Serrasalminae, che comprende anche alcune specie erbivore. 

Sono voraci predatori che si caratterizzano per i loro denti molto affilati e il grande appetito carnivoro, ed è uno tra gli animali più pericolosi in Amazzonia

Tuttavia, sono pesci di medie dimensioni che misurano generalmente tra 15 e 25 centimetri, sebbene siano stati registrati esemplari di dimensioni superiori a 35 centimetri. 

Sono pesci in grado di capaci di divorare uccelli e interi mammiferi nel giro di pochi minuti, poiché di solito attaccano in gruppo, ma i piranha difficilmente attaccano gli umani e non sono così feroci come vengono mostrati nei film.

6- Giaguaro

Un altro animale nella lista fra i più pericolosi è il giaguaro, nonostante sia considerato molto rappresentativo dell’Amazzonia, la sua presenza si estende dall’estremo sud degli Stati Uniti fino al nord dell’Argentina.

Il giaguaro è un grande felino carnivoro che si distingue come un cacciatore esperto, le sue prede variano da mammiferi di piccole e medie dimensioni fino a grandi rettili.

Pur venendo considerato uno degli animali più pericolosi dell’Amazzonia, è una delle creature più belle e purtroppo è in via di estinzione a causa dell’attività umana.

7- Anaconda

L’anaconda è uno dei serpenti più giganti del mondo, uccide le prede per costrizione, cioè si avvolge attorno a essa ed esercita una grande pressione che provoca l’asfissia

Vive la maggior parte del tempo nelle acque di fiumi e laghi e si nutre dei più svariati tipi di animali, come pesci, anfibi, rettili, uccelli e mammiferi.

Questo serpente è più agile quando si trova in acqua e quando scappa dal pericolo, cerca poi di tornare nuovamente in quel luogo. Si stima che un’anaconda rimanga dieci minuti sommersa senza dover andare in superficie.

Si ritiene che un’anaconda possa raggiungere i 10 metri di lunghezza e pesare 100 kg , tuttavia questa dimensione non si trova facilmente in natura. 

Questi animali crescono per tutta la vita, quindi più grande è, più vecchio è; un’anaconda vive in media 30 anni.

8- Rana Freccia

Questa rana fa parte della specie Phyllobates terribilis ed è una tra le più velenose al mondo, la si trova in Sud America e in parte in America Centrale, ma principalmente nella giungla amazzonica.

Nella pelle porta un potente veleno chiamato batracotossina, che era usato dagli indiani sulla punta delle frecce per provocare una rapida morte agli animali che cacciavano per alimentarsi e anche per difendersi dai nemici che invadevano il loro territorio.

Questi anfibi sono di color giallo e hanno piccoli dischi sulle gambe, possono aggrapparsi alle piante e ai rami dell’umida giungla amazzonica. Si stima che una piccola dose del suo veleno possa uccidere fino a 1500 persone.

9- Millepiedi gigante dell’Amazzonia

È una delle più grandi specie di millepiedi del mondo, è lunga circa 30 cm e attacca una grande varietà di animali.

Può uccidere prede più grandi di lei come: lucertole, serpenti, rane, ratti, pipistrelli e uccelli delle dimensioni di un passero.

Il millepiedi usa delle piccole zanne per penetrare nel corpo della vittima e iniettare un veleno altamente tossico nel flusso sanguigno.

Di solito, il morso del millepiedi provoca arrossamento, dolore e gonfiore. Nei casi più gravi, l’avvelenamento può causare brividi, febbre e persino necrosi della zona colpita. 

10- Caimano nero

Il caimano nero è uno dei più grandi esistenti della famiglia Alligatoridae.  L’enorme animale vive nei laghi, nei fiumi a flusso lento e nelle savane allagate nel bacino amazzonico. 

È considerato tra il più grande predatore dell’ecosistema amazzonico e si nutre di una varietà di uccelli, rettili, pesci e mammiferi. 

La potente creatura è in grado di uccidere qualsiasi animale che si avventuri inconsapevolmente nel suo territorio, inclidendo anche gli umani.

Qua sotto vi lascio un articolo che parla dei luoghi più infestati del Brasile.

Seguici anche su Twitch

Condividi

About Marco Buoso

Marco ama i film d'azione, i grandi classici intramontabili ma anche le nuove serie come Casa di Carta e Narcos. Non solo si interessa al film o serie, ma ricerca curiosità su attori e notizie in anteprima.

View all posts by Marco Buoso