Journey to Foundation, la recensione del Cartel

Basato sulla leggendaria saga letteraria di Isaac Asimov, “Journey to Foundation” è un’avventura epica in realtà virtuale (VR) che promette di portare i giocatori in regioni dello spazio mai esplorate prima

Ma riesce il gioco a mantenere questa promessa mentre sfrutta al meglio le capacità del Meta Quest 3? Ecco le nostre prime impressioni.

Potenza del Meta Quest 3

Una delle prime cose che colpisce di “Journey to Foundation” sviluppato dalla Archiact Interactive, è come il gioco sfrutti efficacemente la potenza del Meta Quest 3.

I dettagli grafici, la fluidità del gameplay e l’immersione totale nel mondo del gioco sono aspetti che evidenziano le capacità tecniche di questa piattaforma VR.

Mentre il gioco inizia con una spiegazione piuttosto dettagliata della trama e dei comandi—un elemento che potrebbe risultare noioso per alcuni—tale introduzione è ben compensata dalla prima missione.

Preparati al lancio: Journey To Foundation, la nuova avventura narrativa in  VR basata sul Ciclo delle Fondazioni di Isaac Asimov, arriva in VR il 26  ottobre - Geekit

Qui, l’azione inizia davvero a decollare.

Sparare, arrampicarsi, potenziarsi e affrontare nemici potenti; “Journey to Foundation” sembra avere tutto ciò che un appassionato di giochi d’azione e di avventure spaziali potrebbe desiderare.

Uno degli aspetti che rende “Journey to Foundation” un titolo notevole è la serietà e la profondità della sua trama.
Sin dalle prime missioni, è evidente che questo non è un semplice gioco d’azione spaziale, ma un’avventura che ti immerge in una narrazione complessa e coinvolgente.

Se sei un fan della serie di Asimov o semplicemente ami le storie sci-fi ben scritte, questo gioco è fatto apposta per te.

Traduzione in Italiano

Un altro punto a favore di “Journey to Foundation” è la traduzione in italiano.

In un genere di gioco che spesso trascura questo aspetto, la presenza di un’opzione linguistica adatta al pubblico italiano è un dettaglio che non passa inosservato e che aumenta ulteriormente l’accessibilità e l’immersione nel gioco.

Journey to Foundation Adapts Isaac Asimov Books as VR Game

Nel gioco vesti i panni di una Ranger, un personaggio di statura imponente che domina la scena (forse anche un po’ troppo, visto che supera tutti gli NPC nonostante l’accurata regolazione dell’altezza nelle impostazioni).

Ma non è solo la statura fisica che ti distingue: come Ranger, hai accesso a un arsenale di armi sofisticate e abilità uniche.

Abilità psichiche e dialogo Interattivo

Una delle abilità più intriganti è la capacità di leggere e influenzare le emozioni degli NPC.
Puoi percepire se sono arrabbiati, spaventati o provano altre emozioni.
Questo strumento non solo aggiunge profondità al gameplay, ma introduce anche elementi di gioco investigativo.

Interagendo con i personaggi e facendo domande, entri in una sorta di dialogo interattivo in cui una risposta sbagliata può avere conseguenze drammatiche per il resto del gioco.

Journey to Foundation - Official Release Date Trailer

Attento a ciò che desideri

Fin dalle prime fasi del gioco, “Journey to Foundation” ti pone di fronte a scelte moralmente complesse. Ad esempio, ti viene data l’opportunità di decidere il destino di un traditore: sacrificio o grazia? Le tue decisioni non solo influenzano il corso della storia, ma possono anche aprire o chiudere determinate vie narrative, rendendo ogni partita un’esperienza unica.

“Journey to Foundation” è un gioco che tenta di abbracciare molti aspetti diversi del genere RPG in realtà virtuale, risultando in una sorta di “tuttofare”.

Mentre offre una gamma ampia di meccaniche e opzioni, la vera gemma risiede nella sua narrativa densa e coinvolgente.

In una campagna di circa 7 ore, i giocatori si troveranno a prendere decisioni chiave che avranno un impatto drammatico sul corso degli eventi, rendendo ogni playthrough un’esperienza unica.

Le armi in “Journey to Foundation” sono molto più che semplici strumenti di distruzione; sono pezzi fondamentali del puzzle che costituisce l’esperienza di gioco.

Ancorate alle vostre fondine, queste armi possono essere potenziate con chip speciali che si trovano in casse misteriose sparse per il gioco.

Ma c’è un inganno: per accedere a questi preziosi potenziamenti, dovete risolvere enigmi che spaziano da semplici a complessi.

I chip offrono una gamma di potenziamenti che vanno dallo sparare a raffica e aumentare la gittata, fino a emettere raggi d’energia devastanti.
Questa personalizzazione offre un grado di flessibilità che permette ai giocatori di adattare le armi al proprio stile di gioco.

Un dettaglio particolarmente interessante è il sistema di ricarica.
Mentre alcune armi richiedono una ricarica manuale, semplicemente capovolgendole, altre dotate di chip avanzati hanno una ricarica automatica, rendendo impossibile la ricarica manuale.

Journey To Foundation Lets Players Explore Isaac Asimov's Sci-Fi Universe  In VR - GameSpot

Questo introduce una dimensione tattica: scegliere un’arma che si possa ricaricare manualmente potrebbe fare la differenza nei momenti critici, garantendo che non rimarrete mai a secco.

Un altro aspetto da non sottovalutare è l’indicatore della vita, elegantemente integrato nelle braccia del personaggio.
È un promemoria costante della vostra vulnerabilità e un elemento che aggiunge un ulteriore strato di immersione al gioco.

In conclusione, il sistema d’armi in “Journey to Foundation” è tanto complesso quanto gratificante, offrendo una profondità tattica che arricchisce ulteriormente l’esperienza di gioco.

Nonostante le capacità telepatiche del personaggio siano un’aggiunta interessante e innovativa, altri aspetti del gameplay potrebbero beneficiare di ulteriori ottimizzazioni.

Journey to Foundation brings Asimov's epic sci-fi series to life on PS VR2  – PlayStation.Blog

Ciò è particolarmente vero quando si considerano altri titoli dello stesso genere che sembrano aver implementato meccaniche simili in modo più riuscito.

Un Ringraziamento agli Sviluppatori

Vorremmo ringraziare Archiact Interactive per aver fornito una Key di “Journey to Foundation”.

È importante sottolineare che questo gesto non ha influenzato in alcun modo la nostra valutazione del gioco, che rimane imparziale e basata esclusivamente sull’esperienza di gioco.

In un universo di infinite possibilità, ‘Journey to Foundation’ viaggia con un solido 7.5/10!

“Journey to Foundation” è un’avventura VR che offre un mix di emozioni. Con un punteggio di 7.5/10, il gioco si rivela un viaggio galattico che affascina, ma che potrebbe beneficiare di ulteriori affinamenti. Nonostante alcune pecche, la sua narrazione intensa e le scelte di gameplay significative lo rendono una scelta solida per gli appassionati di avventure sci-fi.

Se sei alla ricerca di una nuova avventura spaziale tutta da esplorare, questo gioco potrebbe essere esattamente quello che stai cercando.

Vincenzo Ruggiero è un personaggio pubblico italiano noto per essere un meme, doppiatore, presentatore TV e videogiocatore professionista. Con una grande passione per i videogiochi, Ruggiero ha saputo diventare una vera e propria icona del settore in Italia, grazie alla sua capacità di portare il divertimento e il "flame" su YouTube, dove ha una fanbase molto ampia. Inoltre, Ruggiero ha saputo unire la sua passione per i videogiochi con la sua carriera di doppiatore e presentatore televisivo, diventando un volto noto e amato dal pubblico italiano.
Iscriviti
Inviami notifiche
1 Commento
Nuovi commenti
Commenti meno recenti Il più votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
3 mesi poco fa

Grazie per la sua recensione di Journey to Foundation! Ci fa piacere sapere che hai apprezzato la storia e la traduzione in italiano: il nostro team narrativo ha lavorato molto su questi elementi.

Apprezziamo il tuo commento sul resto della recensione e siamo felici di comunicarti che è in arrivo l’aggiornamento Quest 3, che migliorerà ulteriormente la grafica!

Grazie ancora!

1
0
Ehi Sicarios! Vogliamo un tuo parere, lasciaci un commento!x