L’assistente vocale divenuta in poco tempo protagonista del web e il mistero sulla sua identità.

Qual’è La VERA identità di Sam Samsung? Ecco la presunta storia dell’avatar più amato del web.

Dallo studio di produzione di arti visive “Lightfarm Studios”, in collaborazione con Cheil Agency, nasce il nuovo assistente virtuale di Samsung.

Un personaggio virtuale amato e discusso che ha suscitato una gran curiosità.

Sarà perché ha dato il via ad una nuova era di interazione spazzando via i vari Siri, Google, Alexa, Bixby e Cortana.

O forse solo perché è un progetto talmente ben riuscito da provocare empatia.

Poco importa, piace, interagisce con noi e vogliamo saperne di più!

E allora chi è Sam Samsung? Scopriamolo insieme

Sam Samsung l’assistente vocale più amata

Sam Samsung, caschetto sbarazzino, occhi blu e un’audace camicetta nera con il logo Indossa una camicia nera con il logo“Samsung Galaxy”.

La nuova assistente virtuale Samsung, dai tratti ben definiti e la voce umana, in sostituzione di Bixby, sta facendo perdere la testa a milioni di utenti.

La versione 3D, infatti, in poco tempo è già diventata famosa tanto quanto una testimonial in carne ed ossa.

In Giappone, così come nella maggior parte dei paesi orientali, gli avatar sono considerati pari a un qualsiasi V.i.p.

È possibile che, da quando la tecnologia è entrata a far parte della nostra vita in modo così indissolubile, questo fenomeno approdi anche da noi?

La VERA identità di Sam Samsung : Rule 34

Nel caso specifico di Sam, direi di sì.

Oltre a meme, costplay e miriadi di immagini scaricate, anche su Rule 34 sta spopolando.

Per chi non lo sapesse, Rule 34 ( o regola 34), è un insieme di meme di internet a sfondo erotico-umoristico che parte dal concetto che di qualsiasi cosa esiste una sua versione porno.

Nasce ufficialmente nel 2003, ma è nel 2007 che raggiunge la sua massima fama grazie ad un archivio dedicato sul sito Paheal.net.

Nel 2008 gli utenti dell’imageboard 4chan iniziano a pubblicare parodie, cartoni animati e immagini di ogni tipo e l’anno successivo, il Rule 34 diventa un “marchio” è la 3 fra le prime 10 regole di internet.

Insomma, anche la parte più “biricchina” del web gli ha riservato un posticino speciale.

Come ben si sa, la cultura orientale, da sempre regala sex simbol virtuali, a partire da manga ed anime.

Sam Samsung și prepara a diventare il nuovo sogno erotico dei maschietti e punto di riferimento delle adolescenti?

Sam Samsung, i Meme e le foto

Centinaia e centinaia di meme sono stati sfornati e ne escono di nuovi in continuazione.

Ce n è per tutti i gusti, satirici, comici e alcuni un po’ più cattivelli nei riguardi della rivale Apple.

Ovviamente, tutto questo rumore, non poteva non incuriosire il gran numero di funs della nostra eroina coreana.

In rete si possono reperire diverse foto comparative di Sam e altre ragazze più o meno famose.

Chi è Sam? È un personaggio totalmente inventato oppure rappresenta qualcuno in particolare?

Si sono ispirati ad una vera donna o ad una figura femminile nata dalla matita di qualche artista?

Scoppia il caso Sam Samsung.

La VERA identità di Sam Samsung? Un’ipotesi inquietante

Sull’identità di Sam sono nate diverse discussioni e non sono mancate le ricerche approfondite dei più appassionati.

Tra le varie ipotesi, una in particolare ha fatto calare un alone di mistero sulla vicenda.

Molti la considerano una macabra teoria, altri la spiegazione più sensata, per i più qualcosa che lascia un senso di vuoto nel cuore.

Probabilmente solo alcuni di voi hanno sentito parlare dell’attrice coreana Song Yoo Young.

Si tratta di una giovane promessa dello spettacolo, molto famosa in patria, un po’ meno in Europa.

Ha girato spot pubblicitari, ha fatto da modella, ha partecipato a trasmissioni televisive ed è stata una testimonial della Samsung per più di una volta.

Purtroppo Soong, recentemente è passata a miglior vita a solo 26 anni per cause ancora da chiarire.

La VERA identità di Sam Samsung è un omaggio ad una stella?

Da dove nasce questa teoria?

La somiglianza fra Song e Sam è davvero evidente e i suoi contatti lavorativi per il brand lasciano pochi dubbi a riguardo.

Molto probabilmente però, è l’alto e di mistero intorno alla sua morte ad aver alimentato questa particolare ipotesi.

Nonostante siano già passati alcuni mesi e Song fosse un personaggio pubblico, sopratutto sui social, nessuno sa cosa sia accaduto alla ragazza.

Alcune fonti hanno diffuso la notizia di un presunto suicidio, voci smentite è rimesse in circolo più e più volte.

La famosa rivista The people, interessata al caso, ha richiesto informazioni, ma senza ottenere risposta. Inutile dire che quest’ultimo avvenimento ha infittito ulteriormente il mistero.

Cosa si nasconde dietro la scomparsa di Song Yoo Young? Perché nessuno parla, nonostante la notizia sia partita da una piattaforma di diffusione come Instagram?

Sam Samsung, un triste mistero

Facendo delle ricerche in rete, le poche informazioni raccolte, oltre che difficili da reperire, sono di dubbia attendibilità e anche in questo caso smentite e riconfermate ciclicamente.

Pare che la Young fosse spesso vittima di depressione, le vengono attribuiti disturbi mentali quali bipolarità o una lieve forma di schizofrenia e che nell’ultimo periodo fosse parecchio sotto pressione.

L’unica notizia verificabile (anche se di certezze vere e proprie non ne abbiamo) è che il suo ultimo contratto lavorativo è stato firmato proprio con la Samsung.

Song doveva essere il volto di rappresentanza della multinazionale nella stagione in corso, comparendo sui cartelloni pubblicitari e negli spot televisivi.

È proprio collegando queste 2 informazioni che nasce la teoria che Song Yoo Young e Sam siano la stessa persona.

Le interpretazioni possibili sono diverse, dal tributo alla giovane scomparsa prematuramente, fino alla sostituzione con un avatar per tener fede al contratto.

Forse, l’azienda non si è sentita di rimpiazzarla per una questione etica o più cinicamente per un fattore economico.

Addirittura c’è che ha pensato fosse una forma di sensibilizzazione nei riguardi di quella terribile è invisibile malattia, spesso letale quale la depressione.

In alcune immagini, Sam appare con lo sguardo malinconico o con delle espressioni atipiche per il suo personaggio.

In questo caso specifico si tratta di pure speculazioni, ma anche ciò che sembra essere scritto “fra le righe” può avere il suo peso.

La VERA identità di Sam Samsung…

Questa è una storia che lascia quel pizzico di amarezza nel cuore.

Non è niente di così sconvolgente, ma ha quel sapore di reale e malinconico… giusto giusto da rimanerti impresso nella mente.

Probabilmente si tratta di una leggenda priva di qualsiasi fondamento, o forse no, ma finisce per considerarlo un fatto più che plausibile.

Che si tratti di un omaggio alla showgirl, volontario o inconscio, forse non lo sapremo mai.

Una multinazionale non si lascerebbe mai sfuggire una trovata pubblicitaria del genere, benché nata per caso.

Sono convinta che questa teoria non verrà mai né confermata n’è smentita e per quel che mi riguarda va bene così.

Song era amata quanto Sam, quindi, forse, un fondo di verità c’è anche se non convenzionale.

Condividi

About Nina Witch

Appassionata di mistero, occulto, e ufologia, ama i libri dedicati e impegna molte ore nello studio delle capacità umane, specialmente quelle sensoriali ed extra sensoriali

View all posts by Nina Witch
Iscriviti
Inviami notifiche
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti