Evil Diary recensione dello sparatutto a quasi scorrimento

Quasi un picchiaduro a scorrimento, ma con armi e mostri!

Evil Diary di Angelo Gamedev, 9Ratones, e Ratalaika Games emerge nel panorama dei videogiochi come un titolo intrigante, unendo l’appeal nostalgico dello stile pixel art con una reattività di gioco moderna. Disponibile per Nintendo Switch, PS4, PS5, Xbox e computer, questo gioco offre un’esperienza di gioco dinamica e avvincente.

Stile e Gameplay

Il gioco presenta scenari limitati, simili a stanze, dove il movimento è ristretto ma ben strutturato, offrendo un senso di intensità e concentrazione. La protagonista, armata di una pistola automatica, si muove con agilità, richiamando la classica dinamica dei giochi arcade come “Double Dragon”.

Evil Diary for Nintendo Switch - Nintendo Official Site

Obiettivi e Nemici

Ciascun livello presenta obiettivi unici, come l’eliminazione di un certo numero di nemici o la sopravvivenza per un tempo determinato. Questa varietà mantiene alto l’interesse del giocatore. I nemici, sebbene variino leggermente, portano con sé un incremento graduale della difficoltà, bilanciando la sfida senza renderla tediosa.

Potenziamenti e Elementi di Gioco

Un aspetto da notare è la scarsità di potenziamenti durante il gameplay. Questo potrebbe essere visto sia come un punto di forza, enfatizzando l’abilità e la strategia, sia come un limite, per chi cerca un’esperienza di gioco con più varietà e personalizzazione.

Evil Diary for Nintendo Switch - Nintendo Official Site

Conclusione della Recensione di “Evil Diary”

Evil Diary presenta alcuni livelli che introducono variazioni al gameplay, come la necessità di parare attacchi ripetutamente o due sequenze in moto dove bisogna sconfiggere i nemici. Queste aggiunte, sebbene non rivoluzionarie, offrono una piacevole diversità. Inoltre, la possibilità di sbloccare altri due personaggi, ognuno con armi e stili di combattimento unici, arricchisce l’esperienza di gioco con strategie di attacco e difesa alternative.

Tuttavia, il gioco si presenta più come un’opera in divenire piuttosto che un prodotto finito. Con un po’ più di ambizione in termini di livelli più elaborati, varietà di nemici, armi e l’introduzione di mini-boss e boss, “Evil Diary” avrebbe potuto raggiungere un livello superiore. Invece, esso si posiziona come un titolo semplice, senza grandi pretese, quasi una demo in attesa di un’evoluzione.

Nonostante ciò, il suo prezzo di 5 euro su PlayStation 5 lo rende un acquisto conveniente, soprattutto considerando le potenziali promozioni future.

In conclusione, “Evil Diary” è un titolo che, pur avendo delle limitazioni, offre un’esperienza di gioco piacevole per chi cerca un’azione semplice e diretta, a un prezzo molto ragionevole.

Donovan Rossetto ama l'informazione, ma è anche un videogiocatore e scrittore. Con una vasta conoscenza dell'industria videoludica, Rossetto offre una prospettiva unica e interessante su entrambi i temi. Inoltre, come scrittore, Rossetto ha saputo combinare la sua passione per gli UFO e i videogiochi in una serie di articoli e libri che hanno appassionato i lettori di tutto il mondo.
Iscriviti
Inviami notifiche
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
0
Ehi Sicarios! Vogliamo un tuo parere, lasciaci un commento!x