Mistero Notizie

WikiLeaks conferma che gli Stati Uniti hanno distrutto una base lunare extraterrestre

Un documento pubblicato su WikiLeaks, mostra che gli Stati Uniti avrebbero distrutto una base aliena situata sulla Luna.

Il ricercatore UFO Scott Waring afferma sul suo sito Web: “Stavo facendo ricerche sul sito Web WikiLeaks e ho trovato queste informazioni relative a una base lunare segreta che gli Stati Uniti hanno distrutto alla fine degli anni ’70. Tutto perché il documento era scritto a mano e non è mai stato inserito in un formato digitale”.

Waring chiede: “Come farebbero gli Stati Uniti a distruggere una base aliena sulla luna terrestre senza che nessuno lo sospetti? Questo è facile. Ricordi le missioni Apollo? Ebbene, avrebbero dovuto esserci più di 20 missioni di questo tipo sulla Luna, tuttavia, la NASA si fermò improvvisamente all’Apollo 17, per svolgere alcune missioni segrete di black ops, che prevedevano il recupero di tecnologia extraterrestre e ricognizione di strutture e velivoli alieni e per rilevare ogni possibile minaccia per gli Stati Uniti”.

Waring continua: “Ho incontrato per la prima volta un uomo di nome William Rutledge nel 2011 su YouTube, quando ha pubblicato una mezza dozzina di video della missione Apollo 20 in cui si trovava. Era una missione condivisa USA-Russia sulla Luna vicino al cratere Delporte. “

“William e l’altro astronauta hanno registrato su pellicola le loro attività sulla Luna. Compresa l’esplorazione di una nave a forma di sigaro nel cratere Delporte. All’interno hanno trovato tubi di vetro lungo le pareti con minuscoli scheletri bipedi (alti pochi centimetri).

Hanno anche trovato una pilota donna con i tubi attaccati al naso ed era in coma e sembrava essere fisicamente e mentalmente collegata alla nave. Non si è mai svegliata, ma è stata riportata sulla Terra. Oltre a questo hanno avvistato una base aliena distrutta.

Secondo Waring questa è la base extraterrestre che è stata distrutta dagli Stati Uniti. Probabilmente l’hanno fatto in una missione successiva, dopo aver recuperato tutta la tecnologia possibile.

Perché avrebbe dovuto distruggere usando la base aliena? “Penso che fosse per tenersi fuori dalla portata di altri paesi del mondo. Immagina cosa accadrebbe se Israele facesse atterrare una sonda sulla luna e trovasse la base, affermando pubblicamente che tutto il suo contenuto è di proprietà israeliana. All’improvviso, ciò renderebbe Israele una potenza mondiale“.

Qua sotto vi lasciamo alcuni articoli che potrebbero interessarvi.

NASA afferma che lancerà una missione con equipaggio sulla Luna nel 2024
Condividi
Iscriviti
Inviami notifiche
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
0
Ehi Sicarios! Vogliamo un tuo parere, lasciaci un commento!x