Rinchiuso in una scuola di notte, scappa, che sia dagli spiriti o dalla mazza del bidello, scappa!

White Day è un titolo SONNORI Corp e sviluppato da PQube per la piattaforma Xbox, Playstation, PC e Nintendo Switch, noi abbiamo giocato alla versione per Xbox.

Ovviamente prima d’iniziare con la nostra recensione, vi presentiamo trama e trailer di questo gioco.

Ecco il trailer:

Ecco la trama presa da steam:

“The school: White day” è un videogioco con grafica 3D del genere survival horror.

L’inquietante storia si svolge durante la notte del 13 marzo nell’edificio che ospita una scuola superiore.

Proteggiti dagli attacchi di un bidello impazzito e di ogni sorta di spirito, da terrificanti eventi soprannaturali ed imminenti pericoli, infine…

Il GamePlay

Nel nostro gameplay interpreteremo uno studente coreano che ha una grande cotta per una bellissima ragazza di nome Han So-Young, la vedremo nella prima animazione, quando si avvia il gioco.

Lo studente protagonista è entrato a scuola il 13 marzo, cioè il giorno prima del White Day, di notte mentre era chiusa, per prendere un diario che aveva lasciato.

Appena entrato in questa scuola verrà chiuso dentro e il primo compito sarà esplorare la zona fino a che troviamo un pennarello per salvare le partite nei vari checkpoint.

Dopo aver trovato la chiave che ci serve per aprire una delle due porte troveremo due ragazze, anche loro sono rimaste dentro la scuola, e dovremo fare un dialogo con loro.

Per ogni scelta di risposta cambierà il finale, infatti ci sono 8 finali diversi per ogni frase che scegliamo di rispondere, svolta interessante per il GamePlay.

Oggetti in giro per la scuola

Durante il nostro cammino troveremo degli oggetti che possiamo prendere e inserire nel nostro inventario, ci serviranno per enigmi/puzzle anche in futuro.

La maggior parte degli oggetti raccoglibili che troviamo sono fogli con testi scritti, ma ci saranno statuine e molto altro…

Il bidello armato di mazza

Beh, può sembrare strano ma il nostro nemico principale è un bidello zoppicante che se ci vede ci insegue armato di torcia e mazza.

Quando sarà nelle vicinanze sentiremo il suono delle chiavi che si muovono e, apparirà un occhio in alto al centro, più si muove l’occhio più lui è vicino, se si muove piano vuol dire che è nelle vicinanze.

Se ci vede inizierà a rincorrerci e per scampare dalle sue grinfie dobbiamo entrare in una stanza e stare fermi, dovrete stare attenti a non finire in un vicolo ceco poiché lui non vi catturerà ma una sua mazzata vi toglierà tanta vita.

Del resto lo incontreremo tante volte…

Ci sono mostri e spiriti?

Questa domanda durante il mio gameplay me la sono fatta molte volte, infatti da quello che ho capito gli spiriti/mostri non si vedono quasi mai e questo abbassa di molto la qualità del gioco.

Se la categoria del gioco è horror mi aspetto di avere incontri con mostri veramente spaventosi, ma in questo gioco si incontrano poche volte.

Questo secondo me è un grande difetto.

Però quelle poche volte che li vediamo sono terrificanti.

Reparto audio e grafica

La grafica di White Day non è una delle migliori, ma non è neanche male, infatti è molto dettagliata, mi piace anche il fatto che si vede il nostro corpo, cosa che in molti giochi in prima persona non c’è.

Parlando dell’audio invece, ci saranno effetti sonori in diversi punti che però durano almeno 2 minuti l’uno, l’unico forse difetto del reparto audio del gioco è che qualche volta parte una musica ad altissimo volume che dura quasi tutto il gameplay.

In totale non è male.

La nostra recensione di White Day: A Labyrinth Named School

Come ho già detto un difetto grande che a me da fastidio e che nel gioco non si vedono quasi mai i mostri.

Mi piace l’ambientazione della scuola, essendo che è molto lavorata bene.

Un gioco che non consiglio a chi piace la categoria horror ma lo definirei gioco per gli amanti degli enigmi e dei puzzle in ambientazioni horror.

Sicuramente si può sistemare, ma del resto per adesso non è il meglio, anche per il rapporto del prezzo ( $ 29,99 ) che secondo me è troppo alto.

Prima di darvi il nostro voto finale volevamo ringraziare per la key di gioco ricevuta e ricordarvi che non influisce mai sul nostro voto finale!

Il nostro voto finale

Ecco altre nostre recenti recensioni:

Condividi

About Logan Rossetto

Logan è un Pro player di Fortnite, su tutte le console, combattente valoroso anche in Valorant e CS:GO, in attesa di vincere ai tornei!

View all posts by Logan Rossetto
Iscriviti
Inviami notifiche
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti