Oggi vi parlo dell’uomo falena, una creatura leggendaria, chiamata anche Mothman, che è apparsa negli Stati Uniti negli anni 60. Ecco i dettagli.

Descritto come un essere alto più di 2 metri, con grandi occhi rossi luminosi e un paio di ali enormi, l’Uomo Falena ha guadagnato fama dopo essere stato avvistato negli Stati Uniti alla fine degli anni ’50 e per tutti gli anni ’60.

I rapporti più noti sono le apparizioni nelle città di Point Pleasant e Charleston, nel West Virginia, dove più di 100 persone hanno avuto incontri con la creatura.

I vari avvistamenti

Uno di questi si è verificato nel 1966, quando un gruppo di becchini ha visto una figura umana volare sopra le loro teste, in un cimitero della regione. 

Un altro famigerato incontro, è stato descritto da due giovani coppie che hanno raccontato di aver visto la creatura e terrorizzate, sono fuggite a bordo di un’auto ad alta velocità. 

Secondo la testimonianza resa alle autorità, i quattro sono stati seguiti dal mostro nei pressi di Point Pleasant e la creatura ha seguito l’auto volando a più di 150 km/h.

C’è anche un resoconto di un uomo di Charleston che ha chiamato la polizia insistendo sul fatto che c’era un uomo alato, seduto sul tetto di casa sua. Oltre a questi, sono stati registrati altri avvistamenti, molti dei quali hanno coinvolto persone che sono state inseguite mentre guidavano o quando erano a piedi.

All’epoca le autorità iniziarono a ricevere denunce da varie località, e spesso le apparizioni erano accompagnate da altri strani eventi, come il presunto avvistamento di UFO e la presenza di “uomini in nero” nella zona.

Inoltre, le apparizioni dell’Uomo Falena furono collegate all’annuncio di catastrofi. Il più famoso fu il crollo del ponte che collegava Point Pleasant all’Ohio e causò la morte di 46 persone.

La notte dell’incidente, la gente del posto ha riferito di aver osservato strane luci sulla città di Point Pleasant e sembra che l’uomo falena abbia visitato anche altri luoghi in cui si sono verificate tragedie. 

Si dice che la creatura sia stata vista a New York nel 19° secolo, così come in Cina nel 1926, quando un’enorme diga fu distrutta. Inoltre, il mostro sarebbe stato nuovamente avvistato nell’area di Chernobyl, prima del disastro nucleare.

Le diverse teorie

Sono emerse molte teorie riguardanti l’esistenza di questa creatura. Tra le più assurde, c’è la spiegazione che l’uomo falena fosse un angelo della morte o un uccello mutante.

Naturalmente, poiché le apparizioni erano spesso accompagnate da avvistamenti di strane luci e uomini in nero, c’è anche la teoria che la creatura fosse un alieno e persino un UFO. 

Inoltre, altre ipotesi raccontano che il mostro non fosse altro che un enorme gufo, un esemplare dei leggendari Thunderbirds, uccelli giganti capaci di catturare le persone.

Qualunque sia la spiegazione corretta, la leggenda dell’Uomo Falena è entrata nell’immaginario popolare degli americani. 

È stata fatta un’enorme statua d’acciaio in suo onore nella città di Point Pleasant e persino un museo esclusivo, dedicato alla creatura.

Qua sotto vi lascio alcuni articoli che potrebbero interessarvi.

Seguiteci su Facebook.

Condividi

About Marco Buoso

Marco ama i film d'azione, i grandi classici intramontabili ma anche le nuove serie come Casa di Carta e Narcos. Non solo si interessa al film o serie, ma ricerca curiosità su attori e notizie in anteprima.

View all posts by Marco Buoso
Iscriviti
Inviami notifiche
1 Commento
Nuovi commenti
Commenti meno recenti Il più votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
giovanni
5 mesi poco fa

in teoria un uomo uccello alto più di due metri e un peso notevole ,abbia difficoltà a spiccare il volo ,come le aquila devono volare da alte quote ,da terra e molto difficile , sempre che non abbia un congegno antigravitazionale