Crea la tua base/le tue armi e sopravvivi vivendo al meglio!

Dysterra è titolo Kakao Games sviluppato dalla Reality MagiQ per Microsoft Windows.

Prima di parlarvene affondo ecco cosa ci dice Steam del gioco e vi mostriamo il trailer di lancio ufficiale:

Ecco cosa ci dice invece steam:

Ovunque Terrafire stia bruciando sta per essere spazzato via. Solo tu puoi fermarlo tramite una partita cooperativa visitando i punti di riferimento sulla mappa.

Raccogli risorse dall’ambiente circostante e crea vestiti, armi, cibo e altre necessità di sopravvivenza. 

Dai la caccia agli animali per la carne fresca e cucinali per morire di fame. 

Per sopravvivere più a lungo, devi prenderti cura delle tue condizioni fisiche per evitare di ottenere effetti di stato indesiderati da elementi come freddo, colpo di calore o esposizione alle radiazioni.

Costruisci la tua base in cui vivere.

Combina liberamente uno qualsiasi dei 16 componenti di costruzione di base per creare le tue strutture. 

Costruisci strutture e dispositivi che produrranno oggetti essenziali per la sopravvivenza o ti proteggeranno dalle minacce, come banchi da lavoro, magazzini, griglie e torrette.

Goditi il ​​combattimento FPS con armi da mischia e armi da fuoco. 

Costruisci una struttura di ricerca per iniziare a creare armi moderne. 

Con abbastanza progressi, puoi persino produrre potenti armi futuristiche. 

Altri fattori che influenzano le tue possibilità di sopravvivenza includono rifornimenti casuali, incontri di combattimento con esploratori misteriosi e la presenza di cecchini nascosti, tra molti altri.

Il GamePlay di Dysterra

Un survival stile post apocalittico, con un sistema di crafting molto ben sviluppato e articolato, non diverso da ciò che abbiamo già provato con titoli dello stile Conan, però più ricco.

Un tema che si espande in categoria, perchè diventa anche un FPS in un batter d’occhio, il tutto in un open world ben caratterizzato.

Ovviamente abbiamo giocato un super pre versione, con molte imperfezioni, ma il quadro del lavoro si vede e non serve molto per capire che sarà un titolo apprezzato da molti.

Recuperare materiale e costruire, ma non solo come abbiam detto.

Crafteremo armi e munizioni, avanzando con la trama e trovando maggiori e più rari, materiali.

La cpu non è troppo intelligente per ora, come animali, ad esempio i cervi che dopo un colpo spariscono nei fondali marini, ma capiamo che non è un prodotto finito.

I comandi sono complicati per una possibile versione Joypad, soprattutto per sistemare oggetti nell’inventario il pad sarebbe difficile.

Purtroppo manca ancora troppo lavoro per dire di più, calcolando che serve tempo per avviare il gioco ed è anche difficile leggere il testo, bisogna insomma chiudere parecchi occhi per giocare, per ora!

Una bella idea è quella della creazione personaggio iniziale, anche se pure quella è in via di sviluppo e lascia poco spazio alla personalizzazione, comunque il titolo è in prima persona e non fa la differenza.

Di solito parliamo di grafica e audio, ma non è il caso in beta-test!

In conclusione Dysterra è un titolo che ci incuriosisce moltissimo e non vediamo l’ora di giocarci, magari in live su Twitch, quando è in fase finale o completamente pronto al pubblico.

Mi ricorda molto una versione futuristica di Last Oasis, quasi stesso tipo di gioco, con una storia più moderna.

Per ora non possiamo dare un voto finale, ma speriamo di darlo presto!

Ecco altri articoli scelti per te:

Condividi

About Donovan Rossetto

Esperto RetroGamer, scrittore, giornalista e divulgatore di tematiche legate al mondo del Mistero. Appassionato di StarWars e della nuova console Microsoft. Passa il tempo nella ricerca di verità e giocando all'Oculus! Uno dei più forti in Italia su CS:GO e sui giochi picchia-duro.

View all posts by Donovan Rossetto
Iscriviti
Inviami notifiche
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti