Puoi ottenere un SSD installato e funzionante su PlayStation 5 in meno di due minuti

Sony ha iniziato oggi il beta test del primo aggiornamento software per PS5 e include il supporto per l’archiviazione espandibile SSD M.2 . 

La tanto attesa funzionalità è disponibile per i tester in questo momento e verrà lanciata su tutte le console PS5 entro la fine dell’anno. 

Avremo bisogno di testare una varietà di unità con la PS5, ma al momento Sony richiede almeno un SSD PCIe Gen4, con una capacità minima di 250 GB. 

Sony consiglia anche un’unità in grado di supportare 5.500 MB/s, ma le unità Gen4 più lente potrebbero comunque essere supportate.

Ho testato il Force MP600 (2 TB) di Corsair con la PS5, che ha velocità di lettura inferiori (4.950 MB/s) rispetto a quelle consigliate da Sony, e un collega ha confermato che un Sabrent Rocket (500 GB, valutato a 5.000 MB/s) sembra funzionare proprio bene lo stesso. 

È molto facile ottenere tutto e funzionare in meno di due minuti. 

Ecco come funziona:

  • Per utilizzare la memoria espandibile della PS5, dovrai rimuovere i pannelli laterali dalla console. Assicurati di aver scollegato il cavo di alimentazione, quindi segui questo video di YouTube davvero utile su come rimuovere correttamente i pannelli laterali. È un po’ complicato, ma la PS5 è robusta, quindi non preoccuparti, non spezzerai i pannelli.
  • Dopo aver rimosso entrambi i pannelli, è necessario individuare lo slot SSD M.2. È sul lato sinistro della ventola; questo è sul lato in cui risiede l’unità disco della PS5. Avrai bisogno di un cacciavite per svitare il coperchio dello slot SSD M.2 e per rimuovere una vite che fissa l’unità in posizione.
  • Una volta rimosso il coperchio, troverai una vite nera fornita da Sony nella parte superiore all’interno dello slot. Svitalo e usalo per tenere in posizione il tuo SSD. Sony consiglia di utilizzare un SSD M.2 con un dissipatore di calore, quindi se ne hai acquistato uno Gen4 senza uno, ci sono una varietà di dissipatori di calore che puoi acquistare da applicare agli SSD che aiuteranno con il raffreddamento.
  • Ora che l’SSD M.2 è a posto, puoi rimettere il coperchio sullo slot e quindi far scorrere delicatamente i pannelli laterali in posizione su entrambi i lati. Ricollega il cavo di alimentazione e avvia la PS5.

Se il tuo SSD M.2 non è compatibile, riceverai un avviso dalla tua PS5 che ti serve un’unità Gen4 con almeno 256 GB di spazio. 

Altrimenti, dovrai andare avanti e formattare l’unità per l’uso su PS5. 

Assicurati di aver eseguito il backup di tutti i dati sull’unità se lo hai utilizzato in altri sistemi.

  • La formattazione ha richiesto meno di 10 secondi sulla mia unità Corsair Force MP600 (2 TB). Una volta completata la formattazione, la PS5 testerà rapidamente la velocità dell’unità e ti avviserà che se hai problemi con un gioco installato sull’SSD M.2, prova a spostarlo nella memoria interna.
  • Puoi quindi spostare liberamente i giochi installati sulla memoria SSD M.2 o installare nuovi giochi dal PlayStation Store direttamente nella memoria. Durante i test, ci sono voluti circa 30 secondi per spostare Ratchet & Clank: Rift Apart dalla memoria interna all’unità Corsair Force MP600 Pro (2 TB).

Il nuovo supporto SSD M.2 per PS5 di Sony è in versione beta, quindi stiamo ancora aspettando notizie dai produttori di SSD su tutte le unità supportate. 

Seagate è il primo a confermare che le unità FireCuda 530 sono compatibili con la PS5 e abbiamo testato sia il Force MP600 di Corsair che questo Sabrent Rocket per confermare che funzionano perfettamente su PS5 (anche se senza il dissipatore collegato). 

Avremo maggiori dettagli sulle unità supportate man mano che i produttori confermeranno il loro elenco di SSD.

Seguiteci su Twitch!

Condividi

About Logan Rossetto

Logan è un Pro player di Fortnite, su tutte le console, combattente valoroso anche in Valorant e CS:GO, in attesa di vincere ai tornei!

View all posts by Logan Rossetto
Iscriviti
Inviami notifiche
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti