Il giorno 7-11-2020 è stato lanciato il nostro documentario che mostra la prima ricerca di quello che si fa chiamare “L’uomo rettile del fiume Po”…

La ricerca del mostro del fiume Po è iniziata dal fiume Tagliamento, situato nel Friuli Venezia Giulia, in questo caso è stata presa di mira la zona tranquilla tra Morsano al Tagliamento e San Vito al Tagliamento, entrambi borghi di Pordenone. Ma il perchè abbiamo scelto come prima indagine questa zona esiste e ve lo spieghiamo a breve.

Da molto tempo si parla di sfere luminose sopra al fiume Po, a queste seguono ogni volta molte segnalazioni di avvistamenti particolari, ad esempio una signora si è chiusa dentro in casa e ha chiamato le forze dell’ordine, affermando di aver visto una strana e inquietante creatura provenire dal vigneto.

Fra le testimonianze raccolte, c’è quella del signor Renzo Munari, che, durante una battuta di pesca, ha raccontato di aver visto l’acqua bollire improvvisamente ed aver avvertito una forte scossa percorrergli tutto il corpo. Si dice che sia stata avvistata una creatura umanoide molto alta con una tuta blu, dai tratti orientali e la carnagione scura. In quella stessa zona sono stati ritrovati anche dei resti di animali mutilati e forti tracce di radioattività.

Qualcun altro nella storia prima di noi ha cercato maggiori informazioni su questa creatura, ma mai nessuno ha cercato quanto abbiamo in mente di fare noi! Facile passare un paio di giorni alla ricerca, ma cercare qualcosa interrottamente per almeno un anno, dimostrerà l’esistenza o meno di questa creatura.

Così il 7 Novembre 2020, io Donovan Rossetto in compagnia dell’amico e collega Nicola Bellini, siamo andati ad investigare e qui sopra nel video potete vedere il documentario.

Abbiamo inserito una Go Pro nel fiume e nel frattempo abbiamo cercato qualche tipo di traccia anomala; subito abbiam visto qualcosa di particolare, una piccola formazione rocciosa, ma brillante e particolarmente perfetta. Questo “sasso” ci ha fatto riflettere e lo abbiamo portato via con noi con la speranza di capire la sua provenienza. Per farvi capire il perchè ci ha attirato a se, vi postiamo due scatti, considerando che era da solo lontano dagli altri simili.

Le ipotesi possono essere milioni e le maggiori sono di natura terrestre, quindi per ora non ci esponiamo oltre – nel caso che qualcuno abbia una idea o la soluzione, ci contatti pure nella sezione “contattaci“, oppure sulla nostra pagina Facebook premendo qui!

Subito dopo abbiamo notato varie impronte, una di canide, una di uccello e un’altra molto strana, che ora vi mostriamo con un screenshot preso dal video documentario.

Abbiamo ritirato la Go Pro dall’acqua e quello che abbiamo visto è stato stupendo, allo scendere della foschia la fauna acquatica è corsa a vedere la nostra camera… Ma nulla di anormale in questa ripresa.

Ma qualcosa abbiamo catturato ed è stato terrificante…

Ci siamo spostati nella zona superiore, nel bosco, li ci siamo avventurati il più possibile nella zona più fitta della vegetazione, ma non è stato facile e non eravamo pronti a tutte quelle difficoltà ambientali. Una volta posizionata la Go Pro siamo andati a guardarci un po’ attorno.

Ci siamo accucciati verso un piccolo sentiero, con tante tracce, così abbiamo pensato fosse qualche piccolo animale o creatura, poi un rumore da lontano mai sentito prima ha attirato la mia attenzione.

Abbiamo cercato di guardare e filmare di conseguenza, la zona in cui proveniva il suono, ma non abbiamo visto nulla, fino a quando non abbiamo riguardato i filmati per il montaggio. Un momento inquietante, un particolare, anzi due, a cui nessuno aveva dato peso.

In questo momento, vediamo sopra alla mia testa 2 piccole sagome lontane, che sembrano guardare dalla nostra parte, ma poco dopo si spostano all’interno del bosco; ora vi cercherò di mostrare il tutto in foto, ma se guardate il video documentario sarà tutto più semplice.

Poi sono spariti nel bosco e non abbiamo ancora analizzato affondo i video documenti.

Una esperienza che ci ha segnato, che ci ha dato la voglia di continuare, abbiamo capito con certezza che se non troviamo il mostro del fiume Po, potremo trovare molto altro.

Quindi procederemo passo dopo passo e fiume dopo fiume in cerca di indizi, forse prove della sua esistenza, o forse di qualcos’altro…

Il mistero è attorno a noi, basta avere gli occhi abbastanza aperti…

Donovan Rossetto

Condividi

About Donovan Rossetto

Esperto RetroGamer, scrittore, giornalista e divulgatore di tematiche legate al mondo del Mistero. Appassionato di StarWars e della nuova console Microsoft. Passa il tempo nella ricerca di verità e giocando all'Oculus! Uno dei più forti in Italia su CS:GO e sui giochi picchia-duro.

View all posts by Donovan Rossetto