LuccaComics 2020 confermato: Polemica nei Social

Lucca Comics and Games è forse una delle fiere dedicate al mondo “nerd” più belle di sempre, non ha mollato nonostante la pandemia e ha smosso le persone nei social!

Lucca Comics annuncia e conferma nei social in questa maniera:

Abbiamo atteso, pensato e lavorato tantissimo, ora siamo pronti a rimetterci in gioco, con grandi speranze e senso di responsabilità.
Dal 29 ottobre al 1 novembre 2020 Lucca Comics & Games cambia la forma ma il cuore resta lo stesso, Lucca ChanGes è un festival che ne racchiude 4: un evento pensato per la nostra grande community e per Lucca, creato per chi ci sarà e per chi resterà a casa. 

Per molti è stata una notizia delle migliori di questo 2020, ma in molti e forse di più hanno attaccato questa scelta. Per tutti gli appassionati cosplayer, fumetti, videogiochi, o anche solo per le famiglie che amano il tipo di fiera, quella di Lucca rimane una delle più grandi e ben gestite anche a livello mondiale.

In questa situazione però dove l’allerta Covid19 rimane fino a Dicembre 2020, la conferma della fiera a suscitato molte preoccupazioni. Nonostante abbiano allargato la fiera in stile itinerante, se solo hanno metà delle presenze degli anni passati, comunque stare a 3 metri di distanza sarà cosa impossibile al 100%.

Stesso medesimo problema per mascherine, come sarà possibile controllare che tutti la portino e la portino nel modo corretto? Quando proprio nella scorsa edizione due personaggi si erano vestiti da SS naziste facendosi scambiare per normali cosplayer?

Ecco a voi alcuni dei commenti ricevuti alla conferma del Lucca Comics 2020!

“Così mentre stiamo impazzendo (insieme alle persone del Comune) a come riaprire le scuole a settembre mettendo in sicurezza gli alunni…ecco che arriva la sofferta decisione che dà il via a Lucca Comics che per quanto in versione ridotta porterà tantissime persone..
Intanto a livello nazionale i contagi continuano a risalire e c’è gente che ancora muore per il Covid anche sui nostri territori mentre Lucca resta tra i primi posti tra le province toscane per positivi e morti.
Non si poteva aspettare a smaltire queste offerenze concentrandosi e mettendo tutte le buone energie su altre ripartenze…come ad esempio la scuola ..?
Sì, perché mentre ora siamo sicuri che ci saranno i Comics a fine ottobre, ancora non sappiamo (non solo a Lucca) come riapriremo le scuole a settembre.
Ma è solo una preoccupazione…”

“Ma che senso ha fare l’edizione fisica? Che 90% dei casi, a meno che non succeda un miracolo ed esca un vaccino per il Covid a Settembre, (non penso proprio accadrà) a Ottobre/Novembre, che sono mesi già di per sé intasati dalle influenze, ci saranno di nuovo restrizioni assurde? Che già adesso sbucano focolai a destra e a manca.
16 anni che partecipo al Lucca Comics, quest’anno per me é no.”

“Quindi il succo del discorso è che mentre gli altri anni se non eri interessato agli stand o alle attività nei padiglioni potevi comunque goderti parte del comics girando gratis sulle mura, ora a prescindere per qualunque attività sarà previsto un biglietto a pagamento. Ottimo direi.”

 “Lo dico con dispiacere: tanta fuffa per non dire che non c’è il coraggio di annullare tutto e passare al 2021”

 “Speriamo che la gente sia più intelligente e diserti queste cose lasciandoli da soli con i vostri padiglioni vuoti.”

“Io sono pronto ma ho cambiato il cosplay! Facciamo tutto in sicurezza ed andrà tutto bene ❤️🥰”

“Già lasciano dei buchi enormi con un anno di tempo per organizzarsi, figuriamoci a 3 mesi o poco più con tutte le beghe legali e burocratiche indotte dal covid.
Era meglio un anno di pausa e riflessione ed un evento speciale l’anno prossimo.
Da lucchese vedo i comics morire anno dopo anno”

In conclusione sul Lucca Comics 2020?

Cominciamo dai MEME nati per questa conferma dell’evento, in molti hanno soprannominato l’evento Lucca Covid 2020, dichiarando che porterà moltissimi guai a livello di contagi.

Noi del Cartel del Gaming siamo stati ad una delle fiere con le normative vigenti in Veneto, precisamente ad Abano. La fiera aveva dei controlli base all’ingresso, ma dopo poco tutti senza mascherina e le entrate aumentavano, cioè si aprivano varchi in tutta la fiera anche evitando controlli e biglietto d’ingresso.

Al bar tutti affollati per ordinare e gli stand in spazzi chiusi e ravvicinati, quindi come ho letto in uno dei commenti qui sopra è tutta “Fuffa”! Nella realtà poi ci saranno un milione di motivi per chiuderla in maniera drastica con multe ai poveri standisti!

Come stampa non confermiamo la nostra presenza, quest’anno è burrascoso e del nuovo virus chiamato Covid19, ancora non sappiamo molto, si sta evolvendo e noi dovremmo evolvere sistemi più sicuri per la nostra salute e quella degli altri.

Anche noi amanti del Gaming, del mondo Cosplayer e fumetti preferiamo più impegno nelle attività scolastiche o alla ripartenza delle attività commerciali, partendo da quelle più piccole. Questa fiera si poteva rimandare e programmare meglio l’edizione 2021, anche in maniera più spettacolare di certo!

Diteci la vostra nei commenti qui sotto, ci farà piacere di certo ritrattare l’argomento!

Abano Cosplay Planet – Parliamone!
Donovan Rossetto ama l'informazione, ma è anche un videogiocatore e scrittore. Con una vasta conoscenza dell'industria videoludica, Rossetto offre una prospettiva unica e interessante su entrambi i temi. Inoltre, come scrittore, Rossetto ha saputo combinare la sua passione per gli UFO e i videogiochi in una serie di articoli e libri che hanno appassionato i lettori di tutto il mondo.