Li avete visti i Meme sui bradipi? Quelli disegnati dall’artista Giapponese:
Keigo/K5FUWA.
Ecco un po’di sana storia:

I bradipi sono creature bizzarre ed anche molto lente.
Hanno anche un espressione del volto che sembra essere costantemente sorridente.
Molti adorano questi animali.
Ed è proprio il caso dell’artista giapponese Keigo che ha creato una serie di divertenti disegni di bradipi. Tutti sapete per certo che i bradipi sono famosi la loro lentezza e spensieratezza.

Quindi cosa succederebbe se questi Bradipi fossero umanizzati?
E se vivessero le storie che tutti noi umani viviamo ogni giorno? Fortunatamente Keigo risponde alla nostra domanda con i suoi disegni!

Piccole Curiosità:

I bradipi sono in realtà grandi nuotatori nonostante siano lenti sulla terra ferma. E contrariamente alla credenza popolare, dormono solo per circa dieci ore al giorno.

Tuttavia, poiché la loro dieta consiste principalmente di foglie, i bradipi hanno poca energia a loro disposizione. Questa è la ragione principale alla base del loro movimento relativamente lento. Ma ciò che è veramente impressionante è il fatto che i bradipi possono vivere fino a 40 anni!
I Bradipi appartengono alla famiglia degli Sdentati (Anche se i denti li hanno)

I disegni artistici di Keigo mostrano principalmente animali umanizzati che, a loro volta, danno alle sue opere un tocco di umorismo. Oltre ai bradipi, l’artista continua a disegnare anche altri animali con altre storie buffe. Ad esempio, fa ironia sui colli lunghi delle giraffe sul come vivono la loro vita umanizzata con un collo cosi lungo.

Keigo ha attualmente oltre 1,1mil follower.
Ed il suo nome è famoso a livello mondiale. Tuttavia, si considera ancora “un normale impiegato che vive una vita normale con una moglie ed una figlia”
E detta sua continuerà a disegnare questi divertenti disegni di animali finché sua moglie non gli dirà di smettere.
Grazie ai Social lui è stato capace di pubblicare i suoi libri.

Keigo ha pubblicato con successo il suo libro in tre paesi asiatici.
Adesso il suo obbiettivo è pubblicarlo negli Stati uniti.

Quindi mi raccomando credete sempre in voi stessi e divertitevi! Fateci sapere cosa ne pensate di questa avvincente storia con una condivisione e un commento, alla prossima!

Condividi

Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.