Ricercato in tutto il mondo, anche L’FBI è sulle sue tracce per le truffe milionarie,Nicolae Popescu l’Hacker romeno più ricercato al mondo è il re dei malandrini del web

È diventato milionario in poco tempo vendendo auto on-line in modo truffaldino, qual è la storia di Nicolae Popescu l’Hacker romeno più ricercato dal governo U.s.a.

Si dice che i delinquenti romeni hanno principalmente 2 specializzazioni: il furto e il traffico di rame e i “magheggi” in rete, dalla clonazione di carte di credito all’hacking.

Ed è proprio un Hacker ad essere uno dei più ricercati, delinquenti romeni del mondo.

Per quei pochi che ancora non lo sanno, gli Hacker, sono coloro che riescono ad entrare nelle reti informatiche private per i propri scopi

Talvolta gli Hacker sfruttano le loro capacità per compiere atti illegali, altre volte agiscono per il bene comune, come ad esempio Anonymous.

Nae Popescu, così è conosciuto nell’ambiente, è originario di Alexandia ed è il leader di un’organizzazione criminale di truffe sul web.

Nel suo caso direi che si è agito per il bene comune dell’organizzazione

Nicolae Popescu l’Hacker piu’ ricercato è nella top 10 del cybercrime

La banda di Nae è attiva già da anni, si finanzia truffando con la compravendita di auto e furto di capitali su internet,ed è riuscita a racimolare qualche milione.

La Hackerville d’Europa o la Silicon Valley del crimine sul web, così è stata soprannominata Râmnicu Vâlcea, în Oltenia in Romania, la città della banda di Popescu.

Nel 2012, un’operazione di polizia piuttosto complessa, ha portato alla cattura e all’arresto di 6 componenti della banda, da allora, di Popescu non ci sono tracce.

Il governo americano ha posto una taglia di 1 milione a chiunque possa fornire informazioni su di lui e una di 750 mila dollari per incastrare il suo vice Dimitru Daniel Bosogioiu.

Stiamo traslocando su internet, conto corrente, vita privata, file personali, ma siamo sicuri di non correre troppo?

La categoria dei cybercriminali è in espansione, nonostante la polizia cerchi di stare al passo con le nuove tecnologie.

Basta un click per far sparire dei capitali o per rubare l’identità a qualcuno e non è poi così difficile acquistare prodotti illegali o reperire materiale pornografico particolare.

Film, serie e avvenimenti sportivi sono molto spesso visti in streaming o scaricati in meno di un minuto e videogiochi e musica copiati hanno un mercato superiore a quello legale.

E poi truffe on line, clonazione di carte di creduto, furto e compravendita di dati sensibili, fino ad arrivare alle redroom e agli snuf, commissionato messi in rete e venduti a cifre esorbitanti.

Siamo sicuri quindi che mettere tutta la nostra vita in rete sia la scelta giusta?

Condividi

Commenti Facebook

About Nina Witch

Appassionata di mistero, occulto, e ufologia, ama i libri dedicati e impegna molte ore nello studio delle capacità umane, specialmente quelle sensoriali ed extra sensoriali

View all posts by Nina Witch