Amarcord Produzioni, noto canale YouTube satirico, ha rilasciato una intervista esclusiva al Cartel. 

Per chi non li conoscesse, prima è opportuno fare una inquadratura di chi sono e cosa fanno. Amarcord Produzioni nasce come canale YouTube satirico. Si contraddistingue per la sua qualità tecnica, visiva e di storyboarding dei contenuti.

Ogni loro video ha una elaborazione grafico-tecnica magistrale.

Molti possono pensare che per creare un video di qualità basti fare due click, due tagli e via, il video da milioni di views è pronto. Non funziona proprio così.

Per ottenere la qualità, dietro c’è un immenso studio dei contenuti, dei trend. Viene valutato come e cosa fare, in che momento pubblicare il video. Che battute utilizzare per ottenere un effetto esilarante. Anche una sola parola storta, può provocare uno scoraggiamento mediatico.

Più di semplici trailer.

Il cavallo di battaglia del team di Amarcord Produzioni, sono sicuramente i trailer da loro prodotti. Infatti, attraverso numerose tecniche avanzate di video editing e audio modelling, sanno trasformare un semplice trailer in qualcosa di più.

Tuttavia, bando alle ciance, e via con le domande.

Dalla qualità dei vostri capolavori, si vede che vi siete fatti il montaggio video come vostra passione. Da dove nasce la vostra passione per il videomaking?

Il videomaking è una forma d’arte e in quanto tale ti permette di trasformare la creatività in qualcosa di tangibile… che tutti possono vedere ed apprezzare.

amarcord produzioni logo video satira youtube poop trailer Alla sinistra il logo di Amarcord Produzioni.
“Amarcord Produzioni” è un nome che rispecchia a pieno la qualità tecnica dei vostri contenuti. Da dove l’idea di questo nome?

Amarcord è strettamente legato al capolavoro di Fellini. Significa “Io mi ricordo” in romagnolo! Noi lavoriamo sempre su contenuti autoriali che abbiano una certa risonanza mediatica per renderli “indimenticabili” nel tempo.

Quali ritenete siano i punti cardine per una parodia efficace?

Uno dei punti fondamentali per far sì che una parodia funzioni è conoscere bene il web. Ci sono delle regole fondamentali che ti guidano e ti indirizzano sulla strada da seguire. Per il resto ci vuole tanta creatività e professionalità nel campo…

Come di solito sviluppate i vostri video? Quali sono le giornate tipo? Come iniziate a raccogliere le idee per un nuovo capolavoro targato Amarcord Produzioni?

Di solito prendiamo spunto dalle notizie di tendenza che fanno da cassa armonica per qualche giorno su tutti i social network. Il nostro compito è cercare di anticipare gli altri per cavalcare l’onda e creare contenuti che abbiano identità e autorialità, questo presuppone una concentrazione H24.

Come vi vedete fra qualche anno? Quali sono le aspettative per il vostro canale?

Lavoriamo soprattutto per regalare sorrisi al nostro pubblico. Questa è l’ambizione di Amarcord Produzioni in primis. Rimaniamo con i piedi per terra. Speriamo di raccogliere, un giorno, qualcosa di buono dopo una semina lunga e faticosa.

Quale dei vostri lavori, ritenete sia il meglio riuscito? Quale ha riscosso più successo?

Ci sono tanti lavori che hanno riscosso un successo incredibile. Un esempio è la parodia di Gomorra, o la poop di Infinity War con il mitico Thanusconi, Cinquanta sfumature di Maurizio Costanzo, Bohemian Rhapsody e Fast and Furious con Aldo Giovanni e Giacomo e tanti tanti altri.. Siamo di parte, noi li sceglieremmo tutti.. 🙂

Ultimamente ho notato che state producendo numerosi video stile Street Fighter. A quando il videogioco targato Amarcord Produzioni, se ci sarà in ballo un videogioco?

Un altro contenuto che ha riscosso successo è stato il video in stile videogame sul papa e sulla fedele! Le richieste sono così tante che, si.. stiamo lavorando per far si che esca fuori il vero videogioco da scaricare su tutti gli smartphone.

 

Che dire, se non un enorme grazie ad Amarcord Produzioni, che ha rilasciato l’intervista a ElCartelDelGaming. E voi? Li conoscete già? Che ne pensate?

Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *