Area 51 – Incredibili news!

Uno scherzo di cattivo gusto sull’ Area 51 appare su Facebook.
Un evento con più di un milione di persone partecipanti, pronti ad entrare nell’area 51.Risultati immagini per area 51

Questo mese su Facebook è apparso  un post/evento con lo scopo di invadere l’area 51 il giorno  20 settembre 2019, con l’obiettivo di vedere gli alieni. 
Ma i militari avvisano: “Non fatelo, è una base militare”! Le persone sono pronte addirittura a schivare i proiettili, come? 
Correndo come Naruto, il personaggio protagonista  dell’anime Naruto…Risultati immagini per naruto run Possiamo muoverci più velocemente dei loro proiettili”, hanno detto gli organizzatori dell’evento. Vediamoli questi alieni!

Una portavoce della US Air Force ha dichiarato di essere a conoscenza dell’evento di Facebook.

Non capendo l’ironia della cosa, ha aggiunto: “L’Area 51 è un campo di allenamento aperto per l’aviazione americana, e scoraggiamo chiunque a cercare d’entrare”.
“L’US Air Force è sempre pronta a proteggere l’America e le sue risorse”.

Per entrare nell’area dovranno prima sconfiggere le grandi forze militari.
E di certo non ci riusciranno correndo come Naruto.Risultati immagini per area 51

Il creatore dell’evento afferma ”Buongiorno governo, stavamo solo scherzando e in realtà non vogliamo davvero invadere o far’invadere l’Area 51, volevo solo fare qualche like con un idea divertente”.

“Non sono responsabile per quanti decideranno realmente di occupare l’area 51”.
Risultati immagini per area 51

Il problema è che la gente è ignorante! C’è chi ci crede davvero anche al fatto che la corsa di Naruto schivi i proiettili.


Quindi credo che qualcuno abbia sicuramente preso sul serio la vicenda e per motivi di sicurezza, dovrebbero togliere l’evento da Facebook.
Qui non solo si rischia la vita ma anche grosse multe, come quella capitata ad un’uomo che entrò nella base per sbaglio.

Risultati immagini per area 51

Detto questo, voi cosa ne pensate? Ci credete negli alieni?
Alla prossima! SCORSO ARTICOLO Ecco l’evento invece: FACEBOOK