Come mettere il Cerchio arcobaleno su Instagram

Siete su instagram e guardando le storie dei vostri amici non potete fare altro che non notare questo strano ma bel cerchio arcobaleno?

Come vedete la mia storia è ricoperta da un cerchio arcobaleno e non dal solito cerchio del colore di Instagram cioè viola/arancio/blu.
Ma come posso fare tutto ciò? Anch’io voglio questo cerchio come tutti gli altri.
Bene, se è questo che ti stai chiedendo sappi che sei sull’articolo giusto! 
Proseguendo con la lettura ti spiegherò passo passo come fare per avere anche tu questo bel cerchio arcobaleno.

Come fare: 

  1.  Innanzi tutto dovrete dirigervi nel creatore storie  cliccando sulla piccola fotocamera in alto a sinistra.
    Una volta fatto create qualsiasi cosa volete ad esempio postate una vostra foto.
    Una volta fatto dovrete semplicemente aggiungere una di queste Hastagg: loveislove – lgbtq – gay – bisex etc…Scegliete voi quella che più vi aggrada. 
    Una volta fatto  pubblicate la storia e il cerchio sarà di colore diverso. 

Ma come mai tutto questo?  Instagram festeggia la giornata ufficiale del Pride per tutto il mese. 
Inoltre scrivendo questi # nei commenti esse si coloreranno d’arcobaleno. 
Per chi non lo sapesse l’arcobaleno è il simbolo del LGBT.

Unica pecca è che nei commenti il cerchio rimarrà comunque del colore originale di Instagram.
Vi ricordate anni fa su FB con il filtro arcobaleno? Ecco instagram ha fatto di meglio. 
Anche se non so quanto le cose cambieranno però a mio parere sono davvero fighe le scritte arcobaleno!

Come dite? Volete il cerchio arcobaleno ma senza far vedere l’hastagg? 
Tranquilli, si può fare! Come? Prendendo l’hastagg e riducendola fino a portarla in una parte non visibile dello schermo, cioè: Prendete l’hastagg e spostatela tutta in alto riducendola all’improvviso scomparirà perché uscirà dallo schermo.
Risultati immagini per lgbt instagramDetto questo davvero un idea simpatica! Soprattutto contro gli omofobi. 
E voi cosa ne pensate? Siete pro o contro il lgbt?  Clicca qui per leggere il nostro scorso articolo: Qui
Alla prossima!