Il riscaldatore di tabacco della Iqos

Iqos il riscaldatore di tabacco del colosso Philips Morris. Le mie considerazioni personali su questo prodotto.

Buongiorno a tutti Vapers oggi voglio parlarvi  di un nuovo tipo di fumata con Iqos

Il meglio del tabacco incontra il meglio della tecnologia.

Oggi, la tecnologia influenza molti aspetti della nostra vita. Nel corso degli anni, ha cambiato radicalmente le nostre vite, migliorandole. Il modo in cui lavoriamo, comunichiamo e viaggiamo. E con IQOS, anche il modo in cui consumiamo il tabacco.

Ma la tecnologia si muove fianco a fianco con la scienza. Senza la scienza, non avremmo potuto creare IQOS. La combinazione perfetta di ricerca scientifica e tecnologia ha dato vita alla tua alternativa rispetto alle sigarette.

Scaldare il tabacco anziché bruciarlo potrebbe sembrare una piccola sfumatura, ma è una vera e propria rivoluzione nel modo in cui consumiamo il tabacco. Quando si accende una sigaretta, il tabacco brucia a oltre 800°C all’estremità, generando fumo e cenere. IQOS scalda il tabacco a una temperatura massima di 350°C, per rilasciare l’autentico gusto di tabacco, ma senza bruciarlo.
 
La tecnologia IQOS HeatControl è un sistema appositamente progettato e brevettato per monitorare e controllare la temperatura ed assicurare che non ci sia combustione. Questa tecnologia è programmata per scaldare stick di vero tabacco dal loro interno attraverso l’uso di una lamina in ceramica e platino, per una durata di 6 minuti o 14 tiri, che corrisponde alla normale durata di una sigaretta.
 
Questo è ciò che descrive la Philips Morris sul loro riscaldatore di tabacco, ora come ben sapete io sono un Vapers e non utilizzo riscaldatori di tabacco,ma bensì un vaporizzatore personale.
 
                               
 
Ho voluto acquistare una Iqos proprio per capirne il funzionamento e le differenze.
Appena arrivata,sono andato subito ad acquistare le heets che non sono altro che degli steek che contengono tabacco pressato e glicerina.
 
Il sistema è molto semplice e pratico da utilizzare,grazie al suo Power Bank che permette l’utilizzo per l’intera giornata dell holder.
Basta accendere il pennino,attendere qualche secondo ed infilare la heets nell’apposito foro che ospita la lamina che scalderà poi il tabacco.
Il gioco è fatto ora possiamo tirare per circa sei minuti o l’equivalente di 14 tiri.
 
  • Sensazioni su Iqos il tabacco riscaldato
 La sensazione che ho provato sin da subito,devo dire la verità non è stata alquanto sgradevole.
In bocca sembra,grazie al filtro della heets di avere una vera e propria sigaretta,anche il tiro ed il calore che rilascia è molto simile.
La cosa che però mi ha molto insospettito,è purtroppo il quantitativo di nicotina per singola heets.
 
Non resta che testarla e cercare informazioni sulla sicurezza di questo prodotto.
Ricordiamoci che ad oggi gli studi sono stati eseguiti da scienziati assunti dalla Philips Morris.
Soltanto da pochi giorni è stata approvata anche in America.
 
A distanza di una settimana,provandola,
ho potuto notare diversi problemi.
Personalmente ho riscontrato dolori al torace,senso di nausea,arrossamento,bruciore alla gola e capogiri.
 
Questi a parere mio sono sintomi di over nicotina,ogni Heets ne contiene 0,5mg .
Vero è,che non avendo combustione si riducono di molto i danni evitando di inalare sostanze cancerogene.
Resta comunque il problema della nicotina che è un veleno e un vasocostrittore.
 
Conclusioni finali 
 
Iqos il tabacco riscaldato.
È assolutamente un prodotto da non sottovalutare,non deve essere assolutamente considerato utile per smettere di fumare.
Le Heets non sono graduate in rapporto nicotina, quindi voi sarete spinti ad aumentarne sempre di più il consumo.