John Wick 3 Trama e recensione

John Wick sta scappando perché ha una taglia sulla sua testa per aver ucciso un membro della Gran Tavola, dentro l’Hotel Continental.

 

Trama

John Wick, ( Keanu Reeves) sta scappando dagli assassini a contratto che lo vogliono uccidere perché ha  una taglia di 14 milioni di dollari sulla sua testa.

Il motivo della taglia é che John ha violato una delle regole, cioé ha ucciso un membro della Gran Tavola dentro l’Hotel Continental, un luogo di ritrovo degli assassini a contratto e anche John era uno fra questi.

Wilson, il dirigente del Continental, gli da un’ ora di vantaggio prima della scomunica dagli altri membri e prima che venga messa la taglia su di lui.

La scomunica comprende: la partecipazione revocatae bannata da tutti i servizi, gli viene anche proibita qualsiasi parola o contatto con tutti gli altri membri.

Cosí é costretto a scappare per sopravvivere, all’inizio del film fugge a cavallo, avendo alle calcagna due sicari in moto che riesce a seminarli uccidendoli.

Sarà poi costretto a chiedere aiuto a una signora del crimine russo, e anche ad una assassina di nome Sofia, (Halle Barry) per trovare una tregua che possa salvarlo da morte certa.

John dovrá cercare di rimanere vivo, lottando e uccidendo chi si mette davanti di lui e trovando una via di uscita dalla città di New York.

Recensione

Questo è il terzo capitolo della saga, dopo John Wick, John Wick 2, con protagonista principale sempre Keanu Reeves.

Sin dal primo capitolo si capisce che John non si ferma mai, si lascia numerosi morti alle spalle e nessun coltello o pistola potrá mai fermare il suo cammino.

Nel terzo capitolo troviamo un Wick piú violento, più nervoso e con molta piú rabbia rispetto ai due capitoli precedenti.

Ci sono molte piú lotte e combattimenti, con armi da fuoco, coltelli, spade e inevitabilmente, di conseguenza, decine e decine di cadaveri lasciati lungo il cammino.

É da apprezzare anche il lavoro dei cameramen, nelle scene di combattimento si muove con eleganza e anche in mezzo al caos, senza avere tagli.

Tutto ciò che succede lo vediamo nei minimi particolari e possiamo vivere in prima persona le lotte e tutto l’estenuante viaggio di John.

Conclusione

Questo film, é uno tra quelli di azione, con piú violenza ,combattimenti e morti che io abbia  visto fino ad oggi. Nella durata del film di 130 minuti, non ci sono pause o momenti tranquilli.

Per gli amanti dei film d’azione, lo consiglio vivamente, rimarrete soddisfatti sicuramente,  garantisco che non vi deluderà.

Non hai possibilità di fuga, la Gran Tavola vuole la tua vita!