Bhoemian Rhapsody, il film dedicato ad uno dei gruppi rock più famoso al mondo, tanto atteso e … tanto criticato.

 

 

Bohemian Rhapsody il film che tutti i fan dei Queen aspettavano di vedere. La star rock degli anni settanta e ottanta Freddy Mercury e la sua band che come in un sogno sembrano tornare a far impazzire con le loro canzoni.

Si può dire che l’attore Rami Malek ha portato un’ottima interpretazione soprattutto nei dettagli che Freddy aveva, i suoi modi usi e costumi! Ma…ce un ma…

Il film e stato ideato dal chittarrista della Band  Bryan Harold May che ne annuncia il progetto nel 2010 ma solo nel 2017 sono iniziate le riprese.

Questo perché chi avrebbe dovuto interpretare Freddy non si “trovava” diciamo.

Inizialmente il ruolo era stato proposto a Sacha Baron Cohen ( lo ricordiamo per i suoi film come Borat, Ali G, Il Dittatore, e molti altri) ma si rifiutò per problemi con il resto della band.

Voleva entrare nel mondo di Freddy, portarne a galla la vera natura, sessuale e notturna fatta di feste e droga, ma forse l’immagine non era quella che avrebbero voluto mostrare della grande Star!

Dopo di lui l’offerta nel 2013 a Ben Whishaw che rinunciò per un altro film. 

Finalmente nel 2016 viene annunciato il ruolo definitivo di Rami Malek che ci offre una grande interpretazione! 

Ma perchè chiamarlo Bohemian Rhapsody

 

Penso che essendo un brano interamente scritto da Freddy volessero dare a lui lo spazio degli “applausi” ancora una volta.

La Band ha dichiarato che il film spiegasse che persona era Mercury, come voleva rivoluzionare il rock, voleva entrare nell’anima delle persone, voleva dimostrare a tutti che cosa poteva fare la musica!

Il film ci mostra come nasce la band, anche se in modo magari non del tutto veritiero, ma d’altronde non tutto poteva essere perfetto!

Anche se ciò ha destato molte critiche, soprattutto da parte della famiglia di Paul Prenter manager personale di Freddie Mercury.

Nel film fa la parte del “cattivo” colui che avrebbe portato il cantante verso la via della droga e sesso senza freni, colui che addirittura ha fatto si che i Queen si sciogliessero. 

 

Ma resta sempre presente nel film l’amore di Freddy, il suo vero amore, la donna a cui si era inginocchiato per chiederle di diventare sua moglie la bellissima Mary Austin interpretata da Lucy Boynton.

Lei era tutto per Freddy, anche dopo averla lasciata come fidanzata per via della sua omosessualità non l’ha mai lasciata come amica, era un punto di riferimento per lui. 

Come lo erano i suoi amati gatti che nel film mostrano quanto bene li trattasse, come fossero dei figli!

 

Il film ci mostra anche la vita privata di Farrokh Bulsara.

 

Non è altro che il vero nome di Mercury. La famiglia era originaria del Gujarat uno stato dell’India.

Il padre di Freddy non approvava la sua dedizione alla musica tanto meno la sua omosessualità.

Poco prima del gran finale del Live Aid, Freddy fa ritorno a casa per salutare i genitori e la sorella e mette  suo padre in condizioni da essere finalmente orgoglioso di lui.

Poco prima del gran finale Freddy incontra la Band per le ultime prove prima del LIVE AID e comunicò loro di aver contratto L’HIV e Aids.

Lo fece solo per loro, e nel film come nella realtà proibì  di trattarlo come un malato e dirlo a nessuno.

Solo nel novembre del 1991 convocò la stampa per far sapere a tutti il suo stato di salute e morì circa 24 ore dopo l’annuncio. 

15 anni di carriera in un film di 2 ore?

 

No! questo era impossibile, il film è stato emozionante, bello, ma una tale potenza una tale grandezza meritavano di più! 

Il RE è rimasto comunque nella storia! 

 

 

 

                                                           

 

 

 

Condividi

Commenti Facebook

About Donovan Rossetto

Esperto retrogame, possiede tutte le console dagli anni 90 ad oggi, collezionista di action-figure e storico campione di Tekken 3! Ultimamente ha grandi punteggi in CS:GO! Inviato alle fiere del nord-est italia per interviste e video!

View all posts by Donovan Rossetto