Un saluto a tutti, cari appassionati di mistero, come ben sapete adesso è estate e molta gente va al mare, ma pochi conoscono alcuni misteri che riguardano il mare.

Nel mar Baltico, nel 2011, due ricercatori facente parte dell’Ocean X Team hanno scoperto una strana anomalia in questo mare, che alcuni scienziati confermano si tratti solo di una formazione rocciosa formata da basalto, una roccia vulcanica.

Anche perché il nostro pianeta è suddiviso in placche che galleggiano sul mantello terrestre e quindi sono in continuo movimento.

Fra cento anni, l’Italia non avrà più la forma che noi siamo abituati a vedere.

 

Principalmente i due ricercatori hanno creduto si trattasse di un meteorite rimasto incastrato nella sabbia del mare, altri pensano si tratti di un UFO, dato che vagamente assomiglia alla Millennium Falcon di Guerre stellari.

Ci sono altre teorie che confermano si tratti di una sorta di tempio pagano,una specie di Stonehenge in Inghilterra e pensano che anticamente in quel posto non esisteva il mare,ma la terra e quello potrebbe essere un tempio pagano dove i Druidi andavano a pregare, a guardare le stelle ed a misurare il tempo attraverso la posizione del Sole e della Luna.

Gli scienziati più accreditati continuano a sostenere si tratti di una normale formazione rocciosa.

 

Un altro mistero riguardante i mari, si trova nell’Oceano Atlantico, Bikini Road, che secondo il mistico Edgard Cayse in quel luogo si troverebbero degli indizi che portano alla leggendaria Atlantide ed alle tavole Smeraldine scritte da Ermete Trismegisto, di cui alcune le ha nascoste dentro Bimini Roads, altre in Mongolia, deserto del Gobi, altre sotto la sfinge della piana di Giza, in Egitto.

Dato che gli atlantidei si dice che facevano scambi commerciali e affari con gli egizi.

Per unirti a noi del Cartel del Gaming alla ricerca di Atlantide premi qui!

Bimini Roads secondo alcuni scienziati si tratterebbe di una normale formazione rocciosa, anche se assomiglierebbbe ad una antica strada d’epoca romana. Questa presunta strada si trova fra le due isole che formano l’arcipelago di Bikini, che per molti sarebbe un indizio utile che porta ai resti di Atlantide.

Un altro dei tanti misteri riguardante i mari, questa volta è un lago di acqua dolce che si trova in Antartide. Sto scrivendo riguardante il  lago Vostok, che molti scienziati stanno ancora studiando forme di vita anomala all’interno di questo dove la temperatura scende a -4° C.

Questo lago è grande quaranta volte il lago di Garda ed è profondo quasi 4000 metri.

Il mistero risale agli anni settanta del secolo scorso,quando due ragazze australiane stavano sciando in quelle zone, finché hanno visto qualcosa di anomalo nel lago.

Stavano per comunicare al mondo l’anomalia attraverso la radio, ma subito sono state catturate da un gruppo di militari americani e portate in un luogo segreto.

Cosa avevano visto di tanto misterioso in quel lago? Cosa c’era di tanto anomalo?

 

Molti scienziati stanno ancora studiando, anche grazie ai carotaggi del ghiaccio,l’esistenza di creature sconosciute all’interno di quel lago.

Creature aliene di forma batterica, per aliene intendo dire sconosciute.

Si pensa inoltre che l’Antartide sia in realtà la leggendaria Atlantide, che nel 10.500 a.C. durante la costruzione delle piramidi in Egitto, Atlantide stava sprofondando, forse stava semplicemente cambiando posizione terrestre, siccome la tettonica a zolle è in continuo movimento.

La storia che Altantide stava sprofondando dal 10.500 a.C. è stata confermata dal profeta dormiente Edgard Cayse che durante una trance ha comunicato che all’interno del lago di Vostok ci sono degli indizi che portano all’esistenza di Atlantide e che altri indizi si trovano sotto le zampe anteriori della sfinge di Giza.

Una sorta di cristallo che spiega l’esistenza del continente perduto.

 

Da Google Earth si può vedere, andando nelle coordiante giuste del lago Vostok, una sorta di anomalia che fa sembrare che esiste una presunta navicella spaziale aliena con tanto di portale.

Per questo che al lago Vostok non ci è permesso nemmeno di sorvolare con aerei ed elicotteri? Si trova realmente una navicella spaziale aliena? Cosa sarebbe quel macchinario nero sotto i ghiacci dell’Antartide?

 

Gli scienziati di oggi stanno studiando creature estremofili, che sono creature viventi, forse batteri, forse animali che resistono in condizioni estreme, tra quelle che vivono perfettamente a bassissime temperature come nel lago di Vostok ad estremofili che vivono dentro i crateri vulcanici o nelle fumarole subacquee, dove la temperatura sale oltre i 40° C.

Prendete tutto quello che vi ho appena detto come delle leggende metropolitane o favole moderne, forse esiste qualcosa di vero in tutto quello che ho scritto, perché in ogni leggenda c’è sempre un fondo di verità.

 

Con questo è tutto, un saluto dal Gran Mitico/Luigi Sauro.

Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *