SPIE AL RISTORANTE Charles Stiles LE SCENETTE FALSE

Charles Stiles LE SCENETTE FALSE

Spie al ristorante senza vergogna e senza pudore non ha la minima vergogna di portare continue sceneggiate super false nei suoi episodi!

Noi italiani con le notizie false e falsi programmi siamo di casa quindi è stato facile portare “SPIE AL RISTORANTE”.

Charles Stiles infatti avrebbe la trasmissione che permette ai vari ristoratori di risolvere casi “ispiegabili” nel proprio locale.

Sparisce merce,incasso? Clienti persi?

Charles Stiles risolve tutto!

Si capisce il livello di falsità già all’inizio trasmissione quando il proprietario del ristorante pubblicizza i suoi piatti migliori!

Dopo questo entra Charles e il ristoratore non sa nulla dell arrivo del salvatore e sorpreso si fa trovare che mangia il proprio piatto tipico!

Charles Stiles di ” Spie al ristorante” si presenta e presenta anche la sua detective che cambia quasi sempre che ha già investigato su tutto senza che loro sappiano nulla!

A quel punto comincia la missione telecamere,e a volte Charles e Proprietari si dimenticano pure di cambiarsi d’abito.

Viene chiamato il proprietario e portato nella sala creata da Charles ove schermi mostrano tutte le stanze del ristorante anche improbabili cespugli ripresi che fanno capire che succederà qualcosa proprio li!

Da quel momento al ristorante succederanno tutte le cose incredibili,impressionanti tutte insieme in un giorno! Che per fortuna è il giorno di Charles Stiles.

Su tutte le puntate Charles Stiles fa entrare anche una spia in incognito che si finge cameriera appena assunta ma che i colleghi prenderanno misteriosamente in fiducia e gli diranno tutte le cattiverie che fanno al capo ristoratore, o i piani malefici per feste non volute dal proprietario del ristorante.

Sale operative costruite a due metri dal ristorante,nuovi assunti,clienti mai visti e pretenziosi,ma i danni succedono comunque!

Parliamo degli oggetti da super spia che Stiles spaccia per professionali?

  • Gli occhiali usati dalle spie in incognito sono un prodotto con cam vga da 2 pixel acquistabili su negozi online a 10 euro.
  • Il microfono direzionale che mostrano anche nella sigla costa 14 euro ovunque.
  • Il drone aereo ha un prezzo di 36 euro e ha una videocamera da tamagotchi.
  • Il drone campestre mentre e un parrot e costa 40 euro.
  • Trasmettirore Gps costa 22 euro circa.

Oggetti da spia professionale? Maddai !!!!

Gli errori nelle puntate sono visibili all’occhio di una talpa.

Le telecamere in punti bassi e alla vista di tutti,con personale del ristorante che guarda nell’obbiettivo.

Fatti assurdi come fantasmi che spengono le videocamere o personale che registra un film nel locale,e clienti che ignorano urla o strani comportamenti.

Da pochissimo un editore proprio come me ha rivelato al mondo che il programma Forum e completamente recitato! HANNO SCOPERTO UN’ALTRA VOLTA L’AMERICA O L’ACQUA CALDA??

Però evidentemente lo spettatore medio credeva a tutto ciò che vedeva come in SPIE AL RISTORANTE!

Le prossime puntate guardatele con occhio diverso e vedrete le immense sceneggiate da film spagnolo che il programma spaccia per vere!

 

 

 

 

Facebook Comments

About Donovan Rossetto

esperto retro game e console,collezionista di action figure di film anni 90. possessore di tutte le console vintage.tatuatore,difatti ha tatuato nel corpo i segni del retro game per esempio mario bros 3,il più divertente della serie. chiamato nel tubo del web IO SONO ANONIMO donovan passa al professionale con la squadra dei los sicarios del CARTEL DEL GAMING.

View all posts by Donovan Rossetto

7 Comments on “SPIE AL RISTORANTE Charles Stiles LE SCENETTE FALSE”

  1. Dopo un po che guardavo questa trasmissione ho incominciato a sospettare che dietro a quello che vedevo c’era qualcosa che non tornava ,come tante inquadrature che non corrispondevano ,la spia che fa la cameriera che fa domande e tutti gli rispondono rivelando le truffe oppure che nessuno degl’altri camerieri non si accorgono degli imbrogli del sospettato, e tutto poi succede lo stesso giorno . Alta cosa sono le giustificazioni dei truffatori sempre le solite scuse .Per me sembrano falsi come i soldi del Monopoli ,veramente un programma squallido

  2. Ahhahahaha la pequeña cocina un nome italiano?…Ma per favore. Come sempre gli americani di italiano non sanno proprio nulla. Che cosa ridicola.

  3. Ahahaha amico, semplicemente sono strategie di Marketing (di livello base), basta che studi Dan Kennedy, marketer numero 1 americano. E vedrai cosa intendo dire.

    Semplicemente “spie al ristorante” è un format che si è “posizionato” nella mente dei clienti come:

    “Lo sputtanatore dei fuffadipendenti dei ristoranti”.

    Poi ovviamente sono “collaboratori/comparse” quelli che vedi li, perché (in teoria) questa strategia serve per creare la “riprova sociale” (principio di Cialdini), per attirare i VERI clienti.

    Sono la stesse tecniche che usano anche i vari tripadvisor (lasciando recensioni “costruite” di collaboratori), come anche il ” gioco delle 3 carte’ con i compari).

    Poi, sicuramente un’abilità (che non è semplice) è quello di saper “deliziare” il pubblico e “arricchirti”.

    E il ” controllo ” sui potenziali telespettatori NON può essere fatto quando capita, va fatto costantemente.

    E tutto questo include “manipolazione psicologica” 👍. CHIUNQUE fa il lavaggio DEL cervello, lo facciamo anche noi quando rimorchiamo una bella donna (rendiamo bella una verità.).

    Il Marketing è “verità detta bene”.

    Dalla Politica , ai Genitori, a Scientology, al Network Marketing, Al Fascismo, al Comunismo, alla Chiesa, al calcio.

    Dove ci sono:

    ➡ Clienti
    ➡ Studenti
    ➡ Pazienti
    ➡ Adepti ecc..

    Vengono indottrinati a “seguire” delle mode ecc..

    E c’è un target di gente che segue “spie al ristorante”.

    Tipo se io vendo carne, cazzo ma è logico che se mi rivolgersi ad un vegano, mi tirerebbe dietro un porco 😂.

    Perché NON è in target (non è interessato) a ciò che ho da vendere.

    Come se parli di gnocca ad un gay. È uguale!

  4. approvo pienamente tutto quello che hai scritto,ma comunque il personaggio creato da charles rende tutto più simpatico!

  5. Ma per apparire i tv non serve una liberatoria? Perche mai chi ha fatto tali figure di meda dovrebbe darla? Come diceva Flaiano, ricordatevi che in televisione è tutto finto.

  6. Mah…io credo che bisogna essere piuttosto ingenui per credere che spie al ristorante sia VERO. Non capisco lo scandalo.
    Anche vite al limite, ci sono le telecamere già da prima di telefonare al dott Nozzy, con i protagonisti che dicono “sai, ho trovato su internet questo dottore a Houston, speriamo mi prenda in cura”. E dai…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.